QR code per la pagina originale

Visa: un indossabile per l’e-payment per Rio 2016

Visa intende lanciare un indossabile per le Olimpiadi di Rio 2016 attraverso il quale permette agli utenti di effettuare acquisti senza carta di credito

,

Il gigante della carte di credito Visa ha intenzione di proporre una sua soluzione per spingere sull’e-Payment in vista delle prossime Olimpiadi che si svolgeranno a Rio in Brasile. La società sembrerebbe intenzionata a lanciare una qualche sorta di indossabile connesso per l’appuntamento olimpico per permettere ai partecipanti ed agli spettatori di poter comprare ogni sorta di bene senza dover utilizzare ogni volta la carta di credito.

Il vice presidente del settore marketing di Visa, Martha Krawczyk, avrebbe riferito che questo indossabile potrà essere utilizzato per effettuare pagamenti all’interno ed all’esterno dei siti olimpici. Questo dispositivo sarà lanciato prima dell’inizio delle prossime Olimpiadi previsto per il 5 agosto 2016 ma non è stata fatta nessuna menzione su che genere di indossabile si tratti. Inoltre non sono stati specificati nemmeno i possibili partner tecnici e commerciali di questo progetto. L’unico dato certo è che il prossimo anno le Olimpiadi del Brasile saranno caratterizzate anche da un alto tasso di tecnologia. La scelta dell’appuntamento brasiliano potrebbe non essere un caso. Visa, proprio in quel paese, ha annunciato di voler aprire un centro dedicato all’innovazione dove sperimentare prototipi di prodotti dedicati all’e-payment.

Inoltre, sempre in Brasile, Visa ha lanciato lo scorso mese il servizio checkout dedicato ai negozi locali. Curiosamente, la nuova iniziativa di Visa sempre indirettamente la risposta al nuovo progetto di MasterCard che punta a voler trasformare ogni sorta di gadget come anelli e braccialetti in veri e propri indossabili connessi attraverso i quali effettuare pagamenti in mobilità.

L’unico dato certo è che il settore dell’e-payment è in pieno fermento ed i più grandi attori di questo segmento sono impegnati a sviluppare soluzioni sempre più sofisticate ma allo stesso tempo semplici che possano spingere gli utenti ad utilizzare queste nuove forme di pagamento.

Fonte: ZDNET • Notizie su: , ,