QR code per la pagina originale

Windows 10, i supporti tecnici lo sconsigliano

Le assistenze tecniche di alcuni OEM continuerebbero a sconsigliare l'upgrade a Windows 10 consigliando il ripristino di Windows 8.1

,

Nonostante siano passati oltre 3 mesi dal lancio di Windows 10, il supporto tecnico di alcuni OEM continua a sconsigliare ancora di effettuare l’aggiornamento alla nuova piattaforma. In particolare, l’assistenza tecnica di Dell ed HP, in alcuni casi, inviterebbe a non effettuare l’aggiornamento nonostante non ci siano particolari problemi tecnici a farlo.

Laptop Magazine ha voluto verificare direttamente la questione chiamando le assistenze tecniche degli OEM. Laptop Magazine ha provato direttamente a chiamare l’assistenza tecnica di Dell chiedendo informazioni concernenti lo scrolling del touchpad di un Inspiron 15 5000 appena aggiornato a Windows 10. Il tecnico ha spiegato che la società sta ricevendo molte chiamate riguardanti Windows 10 ed ha suggerito di ripristinare il PC a Windows 8.1 sottolineando che il nuovo sistema operativo di Microsoft possiede ancora molti difetti. Tramite un comunicato ufficiale, Dell ha poi sottolineato che la società a volte consiglia il ripristino del sistema operativo precedente per risolvere un problema tecnico specifico, evidenziando, comunque, di essere impiegata a rendere più facile possibile la migrazione ai suoi clienti verso Windows 10.

Una telefonata analoga è stata fatta anche al supporto tecnico di HP a cui è stato chiesto come abilitare CoolSense, una funzione che controlla la temperatura del notebook, su di un Pavilion x360 appena aggiornato a Windows 10. Durante una lunga telefonata con l’operatore, verificata l’impossibilità di utilizzare l’utility, è stato consigliato di tornare a Windows 8.1 e l’operatore ha affermato di sconsigliare ai clienti di effettuare l’upgrade a Windows 10.

Condivisa l’esperienza con HP, l’azienda ha evidenziato che tutti i PC HP 2015 sono compatibili con Windows 10, tuttavia il team di supporto lavora per rendere felici i clienti ed in alcuni casi specifici può suggerire un downgrade del sistema operativo per ripristinare il corretto funzionamento del PC.

Trattasi di situazioni, comunque, abbastanza normali quando esce un nuovo sistema operativo. In questi casi, le assistenze tecniche sono bombardate dalle telefonate degli utenti impreparati al cambio di piattaforma. Probabilmente, il miglior modo per ottenere un’assistenza tecnica convincente in scenari come questi è quello di evitare di utilizzare le classiche assistenze tecniche via telefono e di rivolgersi, magari, ai canali via web dove è possibile trovare guide, supporti online e how to.