QR code per la pagina originale

Google Maps: ecco la navigazione stradale offline

Google ha mantenuto la promessa dell'I/O 2015: da oggi con la versione Android di Maps è possibile accedere alla navigazione stradale in modalità offline.

,

Una delle funzionalità più attese da chi utilizza l’applicazione Google Maps è senza alcun dubbio quella relativa alla navigazione stradale offline. Una componente offerta da servizi alternativi, ma fino ad oggi assente in quello di bigG. La lacuna è stata finalmente colmata, come annuncia il gruppo di Mountain View, confermandone l’arrivo in via ufficiale. Il perché di una tale decisione è spiegato dall’azienda stessa.

All’incirca nel 60% del mondo oggi Internet non è disponibile e, anche dove è possibile accedere al Web, non è detto che la copertura sia uniforme. Per la maggior parte della popolazione non è ancora possibile, o per lo meno non è semplice, accedere alle informazioni in modo rapido e agevole.

Tutti coloro ancora affetti dalla piaga del digital divide faticano dunque ad accedere alle informazioni in Rete, soprattutto quando ci si trova in mobilità. Con la novità introdotta oggi, Google consente di scaricare nella memoria interna dei dispositivi Android una porzione di territorio che diventerà poi liberamente navigabile anche in assenza di connessione: sarà ad esempio possibile cercare un luogo e ottenere immediatamente le indicazioni stradali per raggiungerlo, senza doversi connettere a Internet, così come consultare gli orari di apertura delle attività commerciali, i contatti, le recensioni e i dati sui luoghi d’interesse presenti nelle vicinanze.

Il download delle aree nella memoria interna, per la navigazione stradale offline con Google Maps

Il download delle aree nella memoria interna, per la navigazione stradale offline con Google Maps

La procedura da seguire è piuttosto semplice: per scaricare un’area è sufficiente cercare una città, una regione oppure una nazione, premere “Download” nella scheda che compare a schermo (o accedere alla sezione “Aree offline” nel menu dell’app) e selezionare il pulsante “+”. Una volta terminato il download, nel momento in cui Google Maps rileva una connettività limitata o assente, passa in automatico alla modalità offline, tornando a scambiare dati con la Rete quando possibile, così da assicurare l’accesso a feature come gli aggiornamenti sul traffico in tempo reale. Va ricordato che, se non specificato diversamente nelle opzioni, l’applicazione scarica le mappe solo quando si è connessi ad un network WiFi.

La navigazione stradale offline con Google Maps

La navigazione stradale offline con Google Maps

La novità è dunque quella mostrata in anteprima all’evento I/O 2015 di fine maggio. Per quanto riguarda il rollout, la navigazione stradale offline è disponibile a partire da oggi con il rilascio di un’aggiornamento per la versione Android dell’applicazione e presto arriverà anche su iOS.

Fonte: Google Blog Italia • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni