QR code per la pagina originale

Windows 10, trovate tracce di Redstone

Alcune tracce di Redstone, il nuovo update di Windows 10 previsto per il 2016, appaiono all'interno delle build di alcuni Insider; presto i primi test?

,

Microsoft il prossimo anno rilascerà un importante aggiornamento per Windows 10, probabilmente entro il periodo estivo, chiamato attualmente Redstone. Un pacchetto aggiornamento che dovrebbe contenere moltissime novità sino a qui inedite anche se tra le nuove funzionalità che la casa di Redmond intende portare con Redstone troverebbero posto le tanto attese estensioni per il browser Edge. Tuttavia, anche se manca davvero molto al lancio di Redstone, gli iscritti al programma Windows Insider potrebbero ricevere le primissime build dell’aggiornamento molto presto.

Secondo quanto riportato da WinBeta, infatti, alcuni tester hanno trovato all’interno della loro copia dell’Insider Preview di Windows 10 un’opzione che consente di selezionare un nuovo ramo di sviluppo di Windows 10: “rs1_release“, cioè quello dedicato a Windows 10 Redstone. Al momento sarebbero pochi gli utenti la cui copia di Windows 10 riporta questa modifica, tuttavia è sicuramente un preciso segnale che Microsoft si sta organizzando per iniziare una nuova tornata di test che porteranno alla definizione del prossimo importante aggiornamento dedicato alla nuova piattaforma software.

rs1_release

rs1_release (immagine: WinBeta).

Microsoft non ha voluto rilasciare nessun commento ufficiale al riguardo e con buona probabilità le prime build di Redstone non arriveranno in tempi molto stretti, tuttavia è la riprova di come la casa di Redmond sia molto attiva nello sviluppo del suo nuovo sistema operativo. Inoltre, senza ombra di dubbio saranno gli iscritti al programma Windows Insider i primi a ricevere le build di test di Redstone.

Intanto, tra una manciata di giorni arriverà per tutti quanti il primo importante upgrade di Windows 10. Il “Fall Update” porterà con se moltissime novità atte a migliorare l’esperienza d’uso della piattaforma grazie ad una rinnovata gestione della memoria RAM, a modifiche della UI e all’ottimizzazione di molte applicazioni di sistema.

Fonte: WinBeta • Notizie su: , ,