QR code per la pagina originale

Satya Nadella scommette sulle startup italiane

Satya Nadella e Microsoft lanciano in Italia GrowIT Up, un progetto che punta a lanciare le startup digitali più innovative

,

Satya Nadella, CEO di Microsoft, dal palcoscenico dell’appuntamento Future Decoded di Roma ha lanciato l’ambizioso progetto “GrowIT Up” che punta all’obiettivo di spingere le startup più innovative italiane. Progetto portato avanti assieme a Fondazione Cariplo e Invitalia. Satya Nadella, nello specifico, vuole aiutare l’Italia a colmare il divario con gli altri paesi utilizzando lo strumento delle startup che sempre di più giocano un ruolo importante a livello mondiale.

Nadella ha evidenziato, anche attraverso un’intervista al Sole 24 Ore, come le startup siano lo strumento che permette oggi di accelerare rapidamente la trasformazione della società in tanti suoi aspetti. Le nuove startup, infatti, racchiudono in loro una grande energia ed una forte volontà di cambiamento che permette loro di rivoluzionare il mondo attraverso le loro idee innovative. Il progetto GrowIt Up, dunque, deve essere visto come una sorta di acceleratore di startup digitali con il fine di permettere una rapida crescita delle nuove realtà imprenditoriali italiane.

GrowIt Up è articolato in due fasi. La prima fase prevede la scelta di un centinaio di società che posseggano anche un respiro internazionale. Società che saranno ammesse anche ad un campus che avrà sede a Milano, dove avranno accesso ad una piattaforma digitale su cui sperimentare e dove potranno partecipare ad incontri con esperti Microsoft e di grandi aziende italiane. L’obiettivo è quello di permettere alle startup di crescere e di padroneggiare nuovi strumenti che permettano di migliorarsi.

Il secondo step, prevede, invece prevede di una decina di società da parte di un consiglio di esperti. Dopo un anno, ogni 6 mesi saranno aggiunte altre 10 nuove startup candidate a ricevere finanziamenti.

Microsoft e Satya Nadella puntano dunque a lanciare l’innovazione in Italia, un passo necessario per cambiare la mentalità e la cultura digitale del paese per renderlo finalmente competitivo ed innovativo.

Fonte: Il Sole 24 Ore • Immagine: Windows Teca • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni