QR code per la pagina originale

Enel entra nel mercato della fibra ottica

Enel entra ufficialmente nel settore della fibra ottica; il gestore di rete realizzerà un'infrastruttura che potrà poi essere affittata dagli operatori

,

Enel entra ufficialmente nel mercato della fibra ottica per realizzare una sua infrastruttura di rete di ultima generazione. Il CDA dell’azienda energetica italiana da, quindi, il semaforo verde al progetto più volte annunciato di utilizzare la sua rete di distribuzione energetica per costruire un’infrastruttura in fibra ottica da affittare poi agli operatori.

L’ufficialità arriva all’interno di una nota in cui sono riportati i risultati fiscali del gruppo in cui è riportato anche che Enel costituirà una nuova società ad hoc quotata in borsa che provvederà alla realizzazione di questa infrastruttura. Enel non ha voluto comunicare ulteriori dettagli ma tanto basta per aprire una nuova era per la digitalizzazione dell’Italia. L’azienda energetica italiana, dunque, lavorerà per realizzare un’infrastruttura di rete basata sulla fibra ottica in grado di raggiungere agevolmente le case degli utenti. Questo sarà possibile sfruttando la rete elettrica che già oggi arriva sin dentro le case. In buona sostanza, secondo alcune indiscrezioni, Enel sfrutterebbe l’imminente sostituzione dei contatori elettrici delle case con quelli di nuova generazione per far arrivare la fibra ottica dentro le abitazioni utilizzando le condotte già presenti dei cavi elettrici.

In questo modo, gli operatori interessati potranno affittare la rete di Enel per raggiungere le case degli italiani senza dover spendere cifre ingenti nei lavori di posa della fibra ottica.

Enel comunque non intende entrare nel business degli operatori ma lavorerà solo all’esterno per la realizzazione e la manutenzione dell’infrastruttura di rete.

In ogni i caso, l’entrata di Enel nel settore della banda larga apre scenari molto interessanti e va a rompere decisamente gli equilibri sin qui raggiunti. Oggi è Telecom Italia a controllare sostanzialmente questo settore grazie alla sua amplia rete, ma presto questa leadership potrebbe essere messa in discussione anche se l’operatore più volte si è detto favorevole al progetto di Enel.

Update

Vodafone Italia invia a stretto giri di posta ad ENEL la propria disponibilità a collaborare, dando linfa all’ipotesi per cui si possa realmente dare il via ad una nuova entità sulla quale costruire la banda larga italiana del futuro. Questo il commento di Aldo Bisio, Amministratore Delegato Vodafone Italia:

La decisione assunta dal CdA di Enel per la costituzione di una società, aperta e accessibile a tutti gli operatori di telecomunicazioni, va nella direzione di realizzare un piano di respiro nazionale per lo sviluppo della banda ultralarga. Siamo pronti a partecipare da subito a questo progetto e a collaborare con Enel convinti che sia una occasione unica e irripetibile per vincere la partita della digitalizzazione del Paese, valorizzare il contributo pubblico e privato, e realizzare una rete a prova di futuro.

Fonte: Corriere delle Comunicazioni • Immagine: Elettro News • Notizie su: ,