QR code per la pagina originale

H-Farm, inizia oggi l’avventura in Borsa

Inizia oggi la negoziazione del titolo FARM in Borsa: arrivato col trattore rosso ma con una diretta Periscope, Donadon scommette sul suo incubatore.

,

Il titolo in Borsa si chiama FARM, stamani a Milano sono iniziate le negoziazioni. Lo sbarco di H-FARM S.p.A, l’incubatore di Roncade, creatura di Riccardo Donadon, è avvenuto oggi su AIM Italia, mercato alternativo del capitale, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana per questo genere di realtà. Un’avventura che dirà molto del futuro di uno degli incubatori di startup più importanti nel paese.

L’ammissione alle negoziazioni è avvenuta a seguito del collocamento di 20.215.000 azioni del valore nominale di partenza di un euro ciascuno, rivenienti da un aumento di capitale della società: tutto è riservato esclusivamente a investitori qualificati italiani e esteri. Non si tratta quindi di una offerta pubblica di acquisto, ma di un classico collocamento, la cui rilevanza per il settore è dovuta al fatto che questo incubatore vuole farcela da solo nella pluralità del mercato dedicato alle pmi che scommettono sulla loro crescita. Il flottante, cioè il capitale che H-Farm mette a disposizione della contrattazione, è pari al 19% del capitale sociale (il valore di mercato complessivo di H-Farm).

Donadon, accompagnato dalla sua crew, è arrivato col trattore rosso davanti a Piazza Affari. È stata anche fatta una diretta Periscope dell’evento, durante il quale li ha accolti Luca Peyrano, responsabile per l’Europa del mercato primario di Borsa Italiana, dando così inizio ufficialmente al loro percorso con tradizionale conto alla rovescia e campanella:

Siete una piccola icona dell’Italia; in termini di raccolta e dimensione di capitalizzazione, siete il doppio della media delle società su questo mercato. Non ne abbiamo molte di società che rappresentano così bene lo spirito innovativo, la voglia di cambiamento, la visione e faremo il nostro meglio perché il vostro valore venga compreso anche all’estero.

Dieci anni di H-Farm

H-FARM S.p.A. nasce dall’esperienza di oltre 20 anni di Riccardo Donadon – presidente e amministratore delegato della società – nel settore digitale, al quale nel corso del tempo si sono affiancati soci di rilievo come Maurizio Rossi e Paolo Cuniberti – oggi vice di Donadon – di RED Circle Investments S.r.l. e Giuseppe Miroglio. La nuova H-Farm si è riconfigurata, consolidata per il lancio in borsa, focalizzandosi su tre aree di business complementari: Investments, il cuore dell’attività che è volta a favorire gli investimenti in nuove iniziative di impresa su un perimetro europeo; Industry, divisione dedicata ad offrire servizi alle aziende che intendono intraprendere un percorso di innovazione digitale; Education, un’area che ha come obiettivo integrare nel modello didattico internazionale un’offerta formativa innovativa dedicata ai giovani under 26. Tre aree che ruotando attorno al tema dei giovani, delle imprese e dei territori, andranno a rafforzare ed esaltare il lavoro svolto negli ultimi 10 anni, durante i quali sono stati raccolti oltre 30 milioni di euro e investiti 17 milioni in 71 iniziative (68 startups e 3 fondi di investimento), mentre sono 14,5 milioni quelli investiti in operazioni di rafforzamento del business. Ad oggi la Società ha realizzato 4 exit il cui tasso di rendimento medio è stato pari al 73,4%.

Fonte: Webnews • Notizie su: