QR code per la pagina originale

Xbox One, gli update ripartiranno a febbraio

Gli aggiornamenti mensili per Xbox One torneranno a partire da febbraio 2016; ad annunciarlo direttamente Mike Ybarra che presto fornirà ulteriori dettagli

,

Microsoft ha da pochi giorni rilasciato Windows 10 per la console Xbox One. Nonostante il rollout non sia ancora stato completato del tutto, Mike Ybarra, responsabile dello sviluppo di Xbox One, è già andato oltre annunciando che a partire dal mese di febbraio ripartiranno con la classica cadenza mensile gli aggiornamenti della console. Tutti coloro che possiedono da tempo la console next generation di Microsoft sanno che per un lungo periodo la casa di Redmond rilasciava mensilmente nuovi aggiornamenti che implementavano costantemente nuove funzionalità.

Una prassi che fu sostanzialmente interrotta per lasciare spazio allo sviluppo di Windows 10. Ma adesso, con la disponibilità della nuova piattaforma, Microsoft tornerà ad offrire i consueti aggiornamenti mensili. La ripartenza avverrà nel mese di febbraio. Questo “buco” da novembre a febbraio è stato spiegato con la volontà di offrire una certa stabilità agli utenti che stanno adesso migrando a Windows 10. In buona sostanza, Microsoft non vuole mettere “troppa carne al fuoco” per disorientare i suoi utenti, soprattutto quelli che acquisteranno la console durante lo shopping natalizio.

Mike Ybarra ha anche sottolineato che il team di sviluppo di Xbox One ha già deciso la roadmap dei futuri aggiornamenti e presto le novità saranno divulgate per ottenere quanti più feedback possibili prima del rilascio a febbraio. Come da consuetudine, tutti gli iscritti al programma Preview della console riceveranno le novità in anticipo per tutti i test del caso.

Tra le novità più attese dagli utenti Xbox One sicuramente l’arrivo dell’assistente virtuale Cortana che Microsoft ha promesso più volte di voler di portare sulla sua console di punta nel corso del 2016.

Da evidenziare che sebbene gli aggiornamenti importanti ripartiranno a febbraio, non è da escludersi, durante questo periodo, il rilascio di piccoli update che vadano a risolvere bug e piccoli problemi della nuova piattaforma.