QR code per la pagina originale

Esperienza sonora in auto: il valore del silenzio

La nuova Mondeo Vignale è la prima auto dotata del sistema Active Noise Control di Ford, per la riduzione attiva del rumore all'interno dell'abitacolo.

,

L’innovazione nel mondo delle quattro ruote passa attraverso lo sviluppo di soluzioni con l’obiettivo di migliorare l’esperienza di guida. Quando un nuovo sistema è in grado di evolvere il concetto di mobilità, in uno qualunque dei tanti aspetti che riguardano il mondo delle quattro ruote (e non solo) lo si può definire realmente innovativo. Ancor meglio se capace di introdurre vantaggi concreti sia per chi guida che per gli occupanti del veicolo e gli altri protagonisti della strada. È il caso, ad esempio, della tecnologia Active Noise Control di Ford, che mira ad incrementare il comfort e la sicurezza a bordo: si tratta di un modo originale di affrontare il problema, ponendo l’obiettivo di un miglioramento sostanziale dell’esperienza di guida e di viaggio.

Cancellazione attiva del rumore

Tre microfoni in grado di captare le onde acustiche che arrivano dal motore, dalla trasmissione e dall’attrito del veicolo con l’aria, annullandole mediante la generazione di frequenze opposte emesse dagli altoparlanti. Si può sintetizzare in questo modo il funzionamento del sistema, pensato per ridurre al minimo lo stress e favorire il relax durante la guida, per conducente e passeggeri. La prima vettura ad equipaggiarlo è il nuovo modello della Mondeo Vignale, su cui sono presenti anche accorgimenti speciali per l’isolamento dai rumori esterni grazie all’impiego di materiali fonoassorbenti di nuova generazione come i cristalli acustici per parabrezza e finestrini anteriori.

L’approccio adottato dall’azienda dell’Ovale Blu è del tutto simile a quello che sta alla base delle cuffie e degli auricolari con tecnologia per la cancellazione del rumore, utilizzati per ascoltare la musica in mobilità (ad esempio in treno o sull’aereo) e dai professionisti del settore audio. I microfoni sono posizionati in zone strategiche (due nella parte frontale, uno in quella posteriore) e collegati ad un sistema di controllo elettronico studiato e calibrato con precisione in modo da isolare solamente i rumori indesiderati, lasciando del tutto inalterati i suoni prodotti all’interno dell’abitacolo, dunque non interferendo in alcun modo con le conversazioni di chi si trova a bordo né con l’ascolto della musica.

I test condotti da Ford sulla tecnologia Active Noise Control

I test condotti da Ford sulla tecnologia Active Noise Control

La tecnologia si occupa ad esempio di monitorare il regime del motore e il numero di giri, così da prevedere azioni come il cambio delle marce e agire di conseguenza, rendendole del tutto silenziose. Questa la spiegazione fornita da Ralf Heinrichs, supervisore Ford per la divisione Noise Vibration and Harshness (ovvero Rumore, Vibrazioni e Ruvidità).

Che si tratti di ascoltare la playlist preferita, parlare con le persone a bordo senza dover alzare la voce o solamente godersi il silenzio per staccare dalla frenesia delle giornate, l’esperienza acustica è un elemento fondamentale del tempo speso in auto. La nuova Mondeo Vignale con Active Noise Control incrementa i livelli di comfort e aiuta il guidatore a restare concentrato sulla strada.

In futuro l’Active Noise Control sarà integrato su altri veicoli dell’automaker statunitense. Sulla nuova Mondeo Vignale, la prima vettura ad equipaggiarlo, i già citati cristalli acustici che formano parabrezza e finestrini anteriori sono costituiti da uno strato (più sottile di un capello) che riflette buona parte delle onde sonore prodotte dall’attrito con l’aria e altri rumori provenienti dall’ambiente esterno.

Meno rumore, più sicurezza

Garantire l’isolamento da tutti quei rumori che possono rappresentare una forma di disturbo per chi si trova al volante aiuta ad incrementare il livello di attenzione verso ciò che accade sulla strada, aumentando così la sicurezza per se stessi e per gli altri. Lo è ancor di più con l’avvento delle auto elettriche, dove la quasi totale assenza di disturbi derivanti dal motore attribuisce ancora più importanza a tutti gli altri suoni che circondano il conducente. Ad affermarlo è anche John Cartwright, Chief Medical Officer di Ford UK.

Il rumore è un elemento intrusivo che riduce la capacità di concentrazione del guidatore e altera le funzioni di analisi del cervello, incrementando i livelli di distrazione e di stress. Rimuovendo attivamente il rumore, Ford aiuta i suoi clienti a viaggiare avvolti da quiete e serenità.

Durante la fase di progettazione di un veicolo è fondamentale tenere conto dei rumori generati durante la marcia e di quelli che vengono trasmessi all’interno dell’abitacolo. A questo proposito, gli automaker come Ford conducono test approfonditi, ad esempio guidando i prototipi su strade di ogni tipo, anche con superfici irregolari o disseminate di buche. Tornando alla nuova Mondeo Vignale, è previsto l’impiego della schiuma per isolanti, più efficace di 2 dB rispetto alla tradizionale fibra di vetro nella riduzione del rumore proveniente dal motore. I rivestimenti di passaruota e protezioni sottoscocca, così come le sospensioni posteriori, riducono di 3 dB quello che deriva dal rotolamento degli pneumatici.

Il team Vehicle Harmony ha progettato per la Mondeo Vignale un’esperienza sonora avvolgente, con una qualità cristallina, non lasciando alcun dettaglio al caso: perfino il suono emesso dalle frecce o quello prodotto dalla pressione dei pulsanti sul cruscotto sono stati studiati in modo da garantire un’uniformità con l’atmosfera sensoriale che si respira a bordo. Lo spiega Erika Tsubaki, Design Supervisor di Ford Europe.

Gli interni dei veicoli sono un microcosmo complesso in cui trovano posto centinaia di singoli elementi funzionali, esattamente come gli strumenti di un’orchestra. Per creare un equilibrio tra tutti i componenti è necessario applicare i principi dell’armonica melodica e fare in modo che il risultato sia una vera sinfonia. In questo, l’apporto del team Vehicle Harmony è insostituibile.

La musica a bordo

In merito alla riproduzione della musica, l’impianto è stato sviluppato in collaborazione con Sony: gli ingegneri del gruppo nipponico si sono occupati di tarare la diffusione del suono in funzione della forma dell’abitacolo e tenendo conto dei materiali utilizzati per la realizzazione degli interni. Sono presenti 12 diffusori e un amplificatore DSP di classe D a 10 canali indipendenti, con modalità surround selezionabili e controllo del volume automatico in base alla velocità.

Per i diffusori dedicati a bassi e medi sono stati impiegati materiali come il polipropilene, capace di garantire una fedeltà accurata e un’elevata longevità. I tweeter per gli alti sono invece dotati di una cupola morbida in materiale multistrato. Dal punto di vista estetico e funzionale, il pannello di controllo elettronico satinato si integra in modo ergonomico al resto dell’abitacolo. Il risultato è un’esperienza di ascolto di “livello superiore”, come la definisce Ian Hubbard, Global Automotive Entertainment Director di Sony Europe.

I nostri ingegneri hanno lavorato sull’impianto audio della Mondeo Vignale per assicurare ai clienti Ford una sonorità coinvolgente e di livello superiore. Per riuscirci è stata necessaria un’attenzione ai dettagli straordinaria, affinché il suono emesso dai diffusori sia esattamente quello che gli artisti di ogni genere musicale avevano in mente.

Ford Mondeo Vignale

La nuova gamma Vignale di Ford debutta con il modello Mondeo Vignale, realizzato presso l’impianto di Valencia, in Spagna. Lì ogni singolo veicolo è guidato su un percorso di 300 metri che presenta irregolarità studiate per assicurare la totale assenza di rumori o cigolii. Fra i test condotti anche quello che mette alla prova la connettività e la funzionalità di streaming musicale via Bluetooth, per assicurare una perfetta esperienza di ascolto all’acquirente.

Fonte: Ford • Notizie su: , ,