QR code per la pagina originale

Facebook, culla di storie di successo

All'interno di Facebook possono nascere storie di successo che arrivano a coinvolgere migliaia di iscritti grazie alla visibilità della piattaforma

,

Facebook regala ogni giorno l’opportunità di scoprire storie incredibili di come le persone si connettono tra di loro per creare valore sociale, condividere importanti obiettivi e fare la differenza in modo utile, immediato, social. In occasione della partenza della settima edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti che si tiene dal 21 al 29 novembre 2015, sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo (sul tema della dematerializzazione, ovvero come “fare più con meno”) il più grande social network della rete vuole raccontare, attraverso una storia concreta, come le persone possano fare la differenza, grazie anche alle potenzialità offerte dalla piattaforma.

I gruppi Facebook di “Te lo regalo se vieni a prenderlo” e la Pagina Amici di “Te Lo Regalo Se Vieni a Prenderlo” nascono per dare una seconda vita agli oggetti che non si usano più, per salvaguardare l’ambiente, creando nel contempo valore sociale. Fondata nel 2011 da Salvatore Benvenuto in Ticino (Svizzera), è oggi un progetto che coinvolge decine di migliaia di persone, organizzate su tutto il territorio Italiano attraverso Gruppi Facebook locali, promuove il ri-utilizzo di qualsiasi cosa che non viene più usata, regalandola a qualcuno che ne ha bisogno e la utilizzerà. Con l’obiettivo di diminuire lo smaltimento nelle discariche di oggetti ancora utilizzabili, lo staff del progetto e i membri del gruppo vogliono di contribuire alla creazione di una società più pulita, consapevole e solidale.

Salvatore Benvenuto, fondatore di “Te lo regalo se vieni a prenderlo, spiega i motivi che lo hanno spinto a lanciare la sua iniziativa:

Non è solo una scelta ecologista che mi ha spinto a far nascere questa idea e il primo gruppo, ma anche il desiderio di creare una nuova connessione tra gli individui, perché in questo modo possono comunicare e creare un dialogo volto alla fiducia verso le altre persone. Non mi aspettavo il successo che l’idea e tutti i gruppi hanno avuto; a oggi contiamo oltre 500 mila persone collegate tramite Facebook e centinaia di gruppi collegati che hanno replicato l’idea in Italia, ma anche in altri paesi.

Un successo possibile anche grazie alla grande visibilità che offrono i Gruppi di Facebook. Infatti, il numero delle persone che, nel mondo, hanno utilizzato e continuano ad utilizzare i Gruppi di Facebook è cresciuto enormemente in questi ultimi anni, raggiungendo la quota totale di 925 milioni di persone. I Gruppi sono lo strumento che offre alle persone uno spazio privato dove poter condividere contenuti con un numero ristretto e selezionato di persone come la famiglia, gli amici, i colleghi o anche persone sconosciute, magari proprio al fine di sostenere una causa sociale comune.

Commenta e partecipa alle discussioni