QR code per la pagina originale

PosteMobile apre al 4G LTE

PosteMobile a partire dal 26 novembre offrirà connettività 4G LTE a tutti i clienti in possesso della nuova SIM NFC che si appoggia alla rete Wind

,

PosteMobile finalmente darà la possibilità ai suoi clienti di accedere alla rete 4G LTE per navigare ad altissima velocità anche in mobilità. Trattasi della prima volta che un operatore virtuale in Italia offre questa importante opportunità alla sua clientela. L’accesso alla nuova rete a banda ultralarga non sarà, però, per tutti i clienti dell’operatore virtuale.

PosteMobile fa sapere, infatti, che il 4G LTE sarà disponibile solo per i clienti che dispongono della nuova SIM NFC che si appoggia alla rete Wind. Come noto, PosteMobile sta progressivamente migrando la sua clientela verso la rete Wind come piano di sviluppo per diventare Full MVNO. Dunque, tutti coloro che ancora, invece, utilizzano la vecchia SIM su rete Vodafone potranno usufruire solo dei servizi 3G. Il lancio della rete 4G avverrà domani 26 novembre come annunciato direttamente attraverso la pagina Facebook dell’operatore.

Al momento non sono note ulteriori informazioni se cioè l’accesso sarà gratuito o se i clienti dovranno acquistare un piano dati dedicato. I più curiosi potranno verificare la copertura 4G che corrisponde a quella di Wind, direttamente all’interno del portale dell’operatore arancione.

PosteMobile a breve diventerà, dunque, il primo operatore italiano virtuale a fornire la banda ultralarga mobile ai suoi clienti. Trattasi di un evento particolarmente importante con l’auspicio che possa fungere in qualche modo da esempio per spingere anche gli altri operatori reali a dare la possibilità ai loro operatori virtuali di poter offrire il 4G LTE ai loro clienti.

Maggiori informazioni sui servizi 4G e gli eventuali costi dovrebbero arrivare sicuramente nel corso delle prossime ore o con il lancio ufficiale del supporto alle rete LTE di Wind.

Fonte: PosteMobile • Via: MVNONEWS • Immagine: PosteMobile • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni
  • 25/11/2015 alle 19:22 #488275

    Massimo
    Membro

    Ho creato un sistema per la trasmissione video in diretta da cellulari e tablet. La qualità è nettamente migliore delle riprese fatte con videocamera e i costi sono molto bassi perché non ho bisogno del collegamento satellitare, basta il 3G o il 4G. Trasmette senza problemi anche dall’auto in corsa.

    E’ quindi la soluzione ideale per per lo streaming live, però ha un limite: se c’è un grosso evento spesso il 3G è saturo, mentre il 4G non funziona dovunque. Ritengo quindi che prima di investire in velocità molto elevate, che nella maggior parte dei casi non sono necessarie, sia bene dare una copertura al 99% ai servizi con velocità inferiore. La mobilità implica la certezza di trasmettere sempre, se qualche volta non si trasmette diventa inutilizzabile, perché non si può pianificare l’uso di un servizio senza avere la certezza a priori che funziona.