QR code per la pagina originale

WordPress Calypso, da PHP a JavaScript

Automattic abbandona PHP e sceglie JavaScript, HTML e CSS per riprogettare da zero l'interfaccia admin di WordPress, il CMS usato da milioni di siti web.

,

Matt Mullenweg, fondatore e CEO di Automattic, ha presentato ufficialmente il nuovo WordPress.com. Molte novità erano già state introdotte nei mesi scorsi (editor, Reader e pagine delle statistiche), ma ora gli utenti vedranno la nuova interfaccia del CMS e sfrutteranno le nuove tecnologie di backend. Il progetto Calypso, avviato circa 20 mesi fa, cancella completamente 13 anni di storia per offrire un prodotto più moderno a blogger, aziende e sviluppatori.

WordPress è utilizzato oggi da oltre il 25% dei siti web nel mondo, riceve aggiornamenti continui (sei major release negli ultimi due anni) e numerosi miglioramenti in termini di sicurezza, ma nel corso degli anni il codice ha subito solo piccoli ritocchi, in modo da garantire la retrocompatibilità. Automattic ha deciso che il CMS doveva essere modificato dalle fondamenta, doveva essere progettato da zero. Il risultato è Calypso, nome in codice dell’interfaccia admin di WordPress, scritta completamente in JavaScript, HTML e CSS. Scompare quindi PHP, così come MySQL, sostituito dalla REST API open source.

Il video pubblicato su YouTube mostra tutte le novità del nuovo WordPress, tra cui il supporto multi-sito, l’upload delle immagini tramite drag&drop, il caricamento istantaneo delle pagine, l’aggiornamento in tempo reale (senza refresh) e le funzionalità social (statistiche, like e notifiche). Il layout dell’interfaccia si adatta automaticamente al tipo di dispositivo e non mancano ovviamente i temi e i plugin.

Un’altra novità di rilievo è rappresentata dall’app per OS X. Gli utenti che non vogliono usare il browser possono gestire i siti direttamente dall’applicazione desktop. La versione per Windows e Linux arriverà nei prossimi mesi. L’attuale CMS basato su PHP e MySQL non verrà abbandonato, ma ci sarà una transizione graduale (la versione 4.4 prevista per l’8 dicembre supporterà le REST API). Tutti possono contribuire allo sviluppo del nuovo WordPress, in quanto il codice sorgente è disponibile su GitHub.

Fonte: WordPress • Notizie su: