QR code per la pagina originale

In attesa del suo futuro, il nuovo Yahoo Messenger

Yahoo ha lanciato oggi la nuova versione di Messenger per mobile, web e mail: la società punta ai prodotti in attesa di sapere cosa accadrà.

,

Yahoo prosegue a rinnovare i suoi prodotti, scelte che si basano sulla road map di Marissa Mayer che ha stabilizzato la società californiana attorno agli asset storici, che sono per quanto riguarda la parte web Flickr, il servizio di Mail e i contenuti su desk e mobile. Un punto di questo percorso è segnato con il nuovo Messenger, che ora è all’altezza del design richiesto oggi.

In attesa di sapere se verrà venduta o spartita in Borsa, Yahoo ha reso disponibile da oggi una nuova e avanzata piattaforma in grado di capire le relazioni che esistono tra i contatti in modo che sia semplice e rapido aggiungere persone ai gruppi di conversazione. È lo stesso stile dei servizi della Mail: sfruttare al massimo l’ecosistema e cercare di rendere più piacevole la comunicazione. Jeff Bonforte, senior vice president of communication products and engineering, ha presentato in conferenza stampa in diretta la novità a livello globale sottolineando la necessità di ripensare il messaging:

Lo spazio della messaggistica è aumentato a dismisura, le persone vogliono modi per comunicare immediati e facili. Il nuovo Yahoo Messenger è stato progettato innanzi tutto per rispondere a queste esigenze.

Il nuovo Messenger Yahoo è fondamentalmente un feel nuovo per un backend tecnico implementato. Il sistema aiuta l’utente a trovare subito i contatti con cui ha maggiori relazioni a seconda dei contenuti. Quando un utente inizia una conversazione Yahoo Messenger suggerisce le persone da aggiungere. Da quell’istante si possono fare quattro cose:

  • Condividere immagini, supportati da Flickr, con un tool di upload con il quale le immagini vengono mostrate in un drawer a scorrimento orizzontale.
  • Ricercare e condividere GIF animate, grazie al collegamento a Tumblr con un bottone nel box del messaggio che apre la ricerca sulla base dei trend.
  • Richiamare messaggi, foto e Gif; selezionando “Unsend” si potrà rimuoverli da una conversazione.
  • Mostrare un apprezzamento con un Like.
Il Messenger di Yahoo per smartphone (Apple o Android) ha diverse funzionalità, le principali riguardano l'inserimento di Gif animante nelle conversazioni e

Il Messenger di Yahoo per smartphone (Apple o Android) ha diverse funzionalità, le principali riguardano l’inserimento di Gif animante nelle conversazioni e il like alle immagini inserite nelle stesse, ovviamente con tutto il loro valore algoritmico. Nei social questo tool non è previsto.

App, desk, Mail

Gli utenti desktop di Yahoo Messenger (su Web o in Yahoo Mail) possono anche utilizzare Account Key con notifica push che offre all’account dall’app mobile di Yahoo Messenger la possibilità di non dover memorizzare password. Yahoo Messenger è disponibile oggi in tutto il mondo su Apple Store, Google Play e anche sul Web. Yahoo Messenger in Yahoo Mail sarà disponibile oggi in tutto il mondo. Al momento le app sono solo in Inglese ma saranno presto disponibili in tutte le lingue.

I numeri di Yahoo

I numeri di Yahoo sono noti: è una biggest media-company da un miliardo di utenti (600 milioni su mobile), che in Italia vanta 3,2 milioni di utenti al giorno e 47 minuti di tempo speso medio sui contenuti. Schiacciata o messa da parte dal trionfo di Google e Facebook – tutte nate alcuni anni dopo – Yahoo ha puntato sugli asset che funzionano ancora piuttosto bene, cioè la Mail e Flickr, e ha investito su influencer e contenuti per la sua piattaforma. In Italia le rubriche di canali web più famose sono spesso ospitate da Yahoo: per fare qualche nome, Selvaggia Lucarelli, Alessandro Borghese, il Trio Medusa, ora anche la Francesca Valla, blogger eroina di tutte le mamme.

Il web è cambiato molto ed è andato in direzioni che Yahoo non ha avuto la forza di prendere quando si poteva ancora prenderle. Tuttavia, anche in questi giorni difficili non rinuncia a migliorare i suoi prodotti e a valorizzarli dentro la piattaforma. Qualunque cosa succeda in futuro, per questa storia del web che ha più di vent’anni si può avere solo simpatia.

Fonte: Webnews • Notizie su: