QR code per la pagina originale

Fitbit, Apple e Xiaomi sul podio degli indossabili

Apple è salita al secondo posto in un solo trimestre, grazie al successo del suo orologio, ma il leader del mercato wearable rimane Fitbit.

,

Fitbit conserva la leadership del mercato, mentre Apple scavalca Xiaomi al secondo posto. Questa è in sintesi il dato che emerge dal report di IDC sulla diffusione dei dispositivi indossabili (smartwatch e smartband) e relativa al terzo trimestre 2015. La crescita di questa categoria di prodotti sembra inarrestabile, come testimoniano le 21 milioni di unità consegnate con un aumento del 197,6% rispetto allo stesso periodo del 2014.

Come si può intuire si tratta di numeri ancora molto bassi, dato che quello degli indossabili è un mercato giovane. Ci sono quindi ampi margini di miglioramento e nei prossimi anni la classifica attuale potrebbe essere rivoluzionata. Nonostante l’arrivo di molti smartwatch con funzionalità da fitness tracker, i tradizionali smartband continuano ad attirare i consumatori. Apple ovviamente rappresenta un caso a parte. L’azienda di Cupertino è appena arrivata, ma ha già guadagnato una quota del 18,6% con quasi quattro milioni di Apple Watch consegnati. Xiaomi (3,7 milioni) ha perso quindi una posizione, ma il suo market share è aumentato dal 5,7% al 17,4% in un anno, grazie alla popolarità del Mi Band (solo 15 euro).

Fitbit mantiene ancora la vetta della graduatoria con 4,7 milioni di indossabili consegnati. La sua quota è tuttavia diminuita dal 32,8% al 22,2% per “colpa” di Apple. Un altro protagonista del settore è Garmin (0,9 milioni di unità). L’azienda svizzera possiede un enorme catalogo di prodotti per tutti e per specifici sport (corsa, nuoto, golf, alpinismo), tra cui le serie vivo e Forerunner.

La seconda new entry è la cinese BBK, che ha superato Samsung al quinto posto. Come per Xiaomi, anche per BBK il successo deriva da un unico dispositivo (il phone watch Y01), venduto solo in Cina. Samsung potrebbe però recuperare terreno con il nuovo Gear S2.

Fonte: IDC • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni