QR code per la pagina originale

Ford aggiunge Siri Eyes-Free a Sync

Ford ha rilasciato un update per Sync che introduce il supporto per Siri: gli utenti possono eseguire diverse azioni, senza togliere le mani dal volante.

,

Ford ha annunciato la disponibilità di un aggiornamento software per Sync, il sistema di infotainment sviluppato dalla casa automobilistica di Dearborn basato sulla piattaforma QNX di BlackBerry e giunto recentemente alla terza versione. Dopo aver scaricato l’update dal portale Ford Owner, gli utenti iPhone potranno utilizzare la funzionalità Siri Eyes-Free ed eseguire diverse operazioni in totale sicurezza, senza togliere le mani dal volante.

Ford offre già la possibilità di effettuare chiamate “hands-free”, utilizzando la tecnologia di riconoscimento vocale, ma l’ultimo aggiornamento per Sync incrementa la flessibilità di utilizzo del sistema attraverso il supporto per l’assistente personale Apple. Siri Eyes-Free, una delle funzionalità di CarPlay, è ora disponibile per un numero maggiore di guidatori. Ford ha infatti esteso la compatibilità ad oltre 5 milioni di veicoli equipaggiati con la seconda generazione di Sync. Gli utenti devono solo effettuare il pairing Bluetooth del proprio iPhone e premere il pulsante sul volante per attivare Siri, coem si può vedere nel seguente video.

Ad emergere con forza sono l’approccio e la strategia perseguiti da Ford: una piattaforma indipendente in tutto e per tutto, a garanzia dell’esperienza di guida dei propri utenti, ma al tempo stesso aperta al dialogo con quelle piattaforme mobile di cui gli utenti già dispongono nelle proprie tasche. Così facendo Apple non colonizza l’esperienza sulle auto Ford, ma al tempo stesso l’utente può fruire dei propri dispositivi al meglio. Sync da questo punto di vista si dimostra una spanna superiore rispetto ad ogni altra piattaforma omologa rivale soprattutto in virtù della visione chiara che il gruppo sta portando avanti ormai da tempo.

Il guidatore può interagire solo con i comandi vocali, senza toccare lo schermo del sistema di infotainment o quello dello smartphone. Ciò evita pericolose distrazioni durante il viaggio, in quanto le mani sono sempre sullo sterzo e gli occhi sempre sulla strada. La versione 3.8 di Sync permette di effettuare chiamate ai contatti presenti nella rubrica, cercare i numeri di telefono di ristoranti e altri punti di interesse, impostare un promemoria o un allarme, chiedere a Siri le previsioni del tempo, scegliere e riprodurre un brano musicale, inviare messaggi e ascoltare quelli ricevuti, ottenere le indicazioni stradali con Apple Maps.

Siri entra insomma negli abitacoli Ford senza compromettere in alcun modo la sicurezza della guida. Ford, che intende far valere la propria maggiore esperienza nella garanzia dei passeggeri delle proprie auto, ha lasciato quindi alle piattaforme esterne soltanto un punto di contatto mediato e controllato, tale da non inficiare gli sforzi fin qui profusi per migliorare la sicurezza dell’Ovale Blu sulle strade.

Sherif Marakby, responsabile della divisione Ford Electronics and Electrical Systems Engineering, ha dichiarato:

Sync, il sistema di intrattenimento e comunicazione di Ford, è stato progettato per essere flessibile e aggiornabile, come altre tecnologie mobile, in modo tale che i nostri clienti possano ottenere il meglio dai loro smartphone durante la guida. Siri Eyes-Free è un’altra grande funzionalità voice-activated che non solo aggiunge comodità, ma permette anche di mantenere gli occhi sulla strada e le mani sul volante.

L’aggiornamento è disponibile solo negli Stati Uniti per i modelli con Sync 2 prodotti tra il 2011 e il 2016. Al momento non è noto quando verrà distribuito in Europa, ma la strada maestra dell’update è evidentemente segnata.

Fonte: Ford • Immagine: Wikipedia • Notizie su: , ,