QR code per la pagina originale

Google Now: film, serie TV e musica

La nuova evoluzione dell'assistente virtuale Google Now passa dall'aggiunta di una funzionalità dedicata agli appassionati di film, serie TV e musica.

,

Il gruppo di Mountain View annuncia l’introduzione di una nuova funzionalità legata all’assistente virtuale Google Now, indirizzata principalmente alla fruizione dei contenuti multimediali. In breve, permette di conoscere informazioni dettagliate su attori, pellicole cinematografiche, episodi delle serie TV e musica.

Come spesso accade in questi casi, purtroppo, si tratta di una caratteristica che bigG rende disponibile in un primo momento negli Stati Uniti e che solo successivamente farà il suo debutto anche in Europa e dunque nel nostro paese. Il rollout prende il via su smartphone e tablet Android, con la promessa di raggiungere poi anche gli altri device (ovvero quelli basati sul sistema operativo iOS). In particolare, per quanto riguarda i brani musicali, la feature offre l’accesso rapido ai testi, alle informazioni dettagliate sull’artista, alle cover e ai consigli personalizzati su cosa ascoltare, così da ampliare le proprie conoscenze e scoprire nuove band o cantanti.

Vi state chiedendo se il vostro cantante preferito si esibirà vicino a voi? O cercando suggerimenti su nuova musica da ascoltare? Oppure state guardando una serie TV e non ricordate dove avete già visto prima quell’attore? Non importa se si tratta della musica, degli attori, dei film o delle serie TV che amate, il nostro nuovo aggiornamento vi permetterà di conoscerlo.

Le informazioni fornite da Google Now su Tori Kelly

Le informazioni fornite da Google Now su Tori Kelly

In merito ai film e alle serie TV, Google Now visualizza l’elenco degli episodi, dettagli sul cast, la recensione della critica e i link per gli approfondimenti. Si tratta dunque dell’ennesima iniziativa messa in campo da bigG per rendere ancora più funzionale e versatile il proprio assistente virtuale, già in grado di svolgere un gran numero di funzioni, molte delle quali senza nemmeno richiedere l’interazione attiva da parte dell’utente.

Fonte: Google Inside Search • Notizie su: ,