QR code per la pagina originale

PlayStation Now: un anno costa 99,99 dollari

Un anno di abbonamento al servizio PlayStation Now di Sony costa 99,99 dollari, con accesso illimitato a tutti i titoli del catalogo, in streaming.

,

In occasione dell’evento PlayStation Experience andato in scena nel fine settimana, Sony ha svelato un’offerta speciale e limitata nel tempo per quanto riguarda il servizio PlayStation Now, che sebbene non applicabile agli utenti italiani risulta comunque interessante da segnalare. Al prezzo di 99,99 dollari è possibile abbonarsi per un anno e accedere senza alcun limite al catalogo di titoli presenti sulla piattaforma, da eseguire in streaming senza bisogno di effettuare alcun download o installazione.

PS Now, lo si ricorda, è l’iniziativa messa in campo dal gruppo giapponese e basata inizialmente sulla tecnologia di Gaikai, società di cloud gaming acquisita negli anni scorsi. Nell’occasione è stato annunciato anche l’ingresso nel servizio di alcuni titoli pubblicati da Warner Bros. Interactive Entertainment come Batman: Arkham Asylum, Batman: Arkham Origins, Injustice: Gods Among Us, Mortal Kombat, F.E.A.R (solo il comparto single player) e quelli legati alle serie LEGO Harry Potter e LEGO Batman.

Tornando all’offerta, si tratta di uno sconto del 55% rispetto al prezzo di listino, quello che prevede il pagamento di 19,99 dollari ogni mese per poter accedere a PlayStation Now.

I titoli delle serie LEGO Harry Potter e LEGO Batman su PlayStation Now

I titoli delle serie LEGO Harry Potter e LEGO Batman su PlayStation Now

Per quanto riguarda l’Italia, Sony ha dichiarato in passato che il servizio verrà reso accessibile solamente quando le infrastrutture per la connettività saranno evolute a tal punto da poter garantire un’esperienza di gioco priva di lag o buffer. In altre parole, la velocità media di accesso a Internet nel nostro paese non è ancora all’altezza per garantire la qualità voluta da Sony. Il segnale audio-video dei giochi, infatti, viene elaborato da un server remoto e poi inviato in tempo reale sul televisore dell’utente, interpretando poi i comandi e permettendo l’interazione con i titoli. Un’operazione che richiede un quantitativo di banda non indifferente.

Fonte: PlayStation Blog • Notizie su: