QR code per la pagina originale

Apple TV: presto una nuova app remote

Apple rilascerà presto una nuova versione dell'applicazione remote per Apple TV, capace di replicare tutte le funzioni dell'Apple TV Remote.

,

È da poche settimane nelle mani dei consumatori, ma la nuova Apple TV ha già conquistato pubblico e critica. Non solo per l’apertura di una sezione dedicata di App Store, con centinaia di applicazioni che ne migliorano le funzioni, ma anche per la nuova e intuitiva gestione touch con l’Apple TV Remote. E proprio in merito alla gestione remota del set-top-box, sembra sia in arrivo una nuova applicazione per iDevice: a lasciarlo intendere è nientemeno che Eddy Cue.

Con il rilascio odierno di tvOS 9.1, Apple ha finalmente abilitato la compatibilità della nuova Apple TV con l’applicazione Remote già esistente per device iOS: in questo modo, si potrà gestire il set-top-box anche in modo alternativo rispetto al telecomando touch incluso. Non è però tutto: nella prima metà del prossimo anno, stando a quanto rivelato da Eddy Cue a BuzzFeed News, verrà lanciata una nuova versione del software. La futura applicazione permetterà di replicare, tramite un dispositivo iOS come iPhone e iPad, tutte le funzioni dell’Apple TV Remote, compresa Siri con il Siri TV Remote. Naturalmente, una simile feature sarà disponibile solo in quelle nazioni dove l’assistente vocale è abbinata al box da salotto, Italia al momento esclusa.

Non è però tutto, poiché Cue ha svelato anche qualche dato interessante sugli acquirenti del rinnovato dispositivo, in queste prime settimane di disponibilità. Poco più della metà dei nuovi possessori di una Apple TV, a quanto sembra, provengono da un precedente modello di terza generazione. Il resto è composto da nuovi consumatori: un segno di come App Store e le nuove feature stiano attirando curiosità da più parti. Sebbene non siano state svelate cifre dettagliate, sembra inoltre che il download di giochi stia procedendo a gonfie vele, forse anche grazie sempre all’Apple TV Remote e ai sensori di movimento di cui è dotato. In particolare, il dirigente di Cupertino crede che il set-top-box possa essere un buon compromesso per il casual gamer, ovvero il cliente che desidera lanciarsi in semplici giochi di tanto in tanto, senza la necessità di acquistare una console di ultima generazione.

Galleria di immagini: Apple TV: le foto

Commenta e partecipa alle discussioni