QR code per la pagina originale

Google Drive: migliora la ricerca dei file

Significativi passi in avanti per il sistema di ricerca integrato su Google Drive: trovare file, elementi e contenuti sarà ancora più semplice e veloce.

,

Il gruppo di Mountain View è costantemente impegnato nel perfezionamento e nel miglioramento delle proprie piattaforme. Oggi tocca a Google Drive, con l’introduzione di un nuovo sistema per la ricerca dei contenuti che consente di trovare file, immagini, documenti e qualsiasi altro elemento salvato su server remoto in modo ancora più semplice e immediato.

In termini concreti, è da oggi possibile perfezionare una ricerca selezionando la tipologia e il formato del file, direttamente all’interno del box, su Android, iOS e attraverso l’interfaccia Web del servizio. Si possono inoltre specificare a criteri aggiuntivi come la data di creazione, l’autore e le modalità di condivisione, selezionando la voce “More search tools” che compare quando si inizia a digitare un termine (in Italia la feature non è ancora stata attivata). Ancora, su iOS gli utenti sono in grado di effettuare una ricerca dalla barra di sistema e accedere ai file recenti di Google Drive sfruttando la tecnologia 3D Touch integrata nei più recenti iPhone.

Quando salvi file importanti su Google Drive, non solo stanno al sicuro, ma sono anche accessibili da qualsiasi dispositivo. Trovarli da qualunque device dev’essere il più semplice possibile, ecco perché stiamo aggiornando l’esperienza di utilizzo per fornirvi risultati migliori, ancora più velocemente.

Google ha migliorato la ricerca dei file salvati sulla piattaforma Drive

Google ha migliorato la ricerca dei file salvati sulla piattaforma Drive

Annunciata da bigG anche l’introduzione di alcuni miglioramenti non visibili agli occhi dell’utente, ma che contribuiscono a fornire risultati migliori in seguito ad una ricerca. Come già detto, le novità non risultano ancora attive. Stando a quanto dichiarato sul blog ufficiale, il rollout avverrà per tutti nel corso delle prossime settimane. Si tratta dell’ennesima iniziativa messa in campo da Google per migliorare costantemente il proprio servizio dedicato al cloud storage, alla condivisione dei file e alla collaborazione online.

Fonte: Google Drive Blog • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni