QR code per la pagina originale

Nuovi rumor sulle specifiche del Samsung Galaxy S7

Ipotesi sulle caratteristiche del Galaxy S7, il prossimo smartphone top di gamma marchiato Samsung, in arrivo probabilmente al Mobile World Congress 2016.

,

Per assistere alla presentazione del Samsung Galaxy S7 (e della sua probabile variante “edge”) sarà quasi certamente necessario attendere il Mobile World Congress 2016. Intanto, a tre mesi circa di distanza dall’evento, si moltiplicano in Rete le indiscrezioni e i rumor in merito alle caratteristiche equipaggiate sullo smartphone, uno dei top di gamma per la prossima stagione.

Nel fine settimana sono comparsi online nuovi dettagli relativi alle specifiche tecniche, in particolare al display e allo storage. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, il Galaxy S7 potrebbe integrare uno slot per la lettura di schede microSD, andando così a soddisfare una delle principali richieste degli utenti. Altre novità riguarderebbero la fotocamera posteriore, migliorata e completamente incassata nel profilo dello smartphone, dunque senza l’aumento dello spessore in prossimità dell’obiettivo visto sul modello Galaxy S6. Ancora, si parla dell’integrazione di una porta USB Type-C e di un sensore per la scansione della retina da impiegare in fase di autenticazione.

Come già anticipato in ottobre, il display dovrebbe inoltre essere dotato della tecnologia ClearForce, il cui funzionamento sarebbe del tutto simile a quello del sistema 3D Touch introdotto da Apple su iPhone 6S e da Huawei su Mate S con Force Touch. Utilizzare il condizionale è comunque d’obbligo, almeno per il momento, in quanto si tratta di indiscrezioni non confermate (né smentite) dal gruppo sudcoreano. Altri rumor fanno riferimento alla risoluzione 4K per lo schermo, a 4 GB di RAM e ad un telaio in lega di magnesio per garantire leggerezza e resistenza alle sollecitazioni.

Il Galaxy S7 rappresenterà probabilmente un device decisivo per il futuro di Samsung nell’universo mobile. L’azienda ha infatti registrato una flessione del proprio business legato alla commercializzazione di smartphone, affidando la divisione a Dongjin Koh e scegliendo di puntare maggiormente per il futuro su altri ambiti, compreso quello automotive.

Commenta e partecipa alle discussioni