QR code per la pagina originale

Nuance Mix, comandi vocali per app e smart home

Nuance Mix è una piattaforma per sviluppatori che permette di integrare i comandi vocali nelle app e nei dispositivi presenti nelle smart home.

,

Gli smartphone permettono di usare la voce per eseguire diverse azioni, come effettuare una ricerca o effettuare una chiamata, ma quando l’utente apre un’app deve necessariamente interagire con le dita. Nuance Communications ha realizzato una piattaforma dedicata agli sviluppatori che consente di sfruttare il linguaggio naturale per creare comandi vocali personalizzati da inserire all’interno delle app. L’obiettivo dell’azienda è migliorare l’interazione con i dispositivi della Internet of Things e i prodotti presenti nella smart home.

Nuance Mix consente agli sviluppatori di aggiungere un completo controllo vocale alle loro app, utilizzando le stesse tecnologie alla base degli attuali assistenti virtuali. La semplice interfaccia web permette di creare una serie di comandi per l’esecuzione di determinati task, combinando riconoscimento vocale e text-to-speech. Quando le app ricevono quei comandi, Nuance li converte in specifiche azioni che l’utente vuole eseguire. È possibile, ad esempio, pronunciare le parole “Aggiorna il mio stato” oppure “Voglio pubblicare qualcosa”.

Nuance Mix può essere usato anche sui dispositivi hardware. In futuro sarà possibile “parlare” direttamente con il termostato per impostare la temperatura o inserire la programmazione settimanale. Oggi queste operazioni vengono eseguite tramite smartphone. Una simile interazione vocale può essere applicata a qualsiasi device privo di schermo touch.

Nuance Mix è una piattaforma open compatibile con tutti i sistemi operativi. L’azienda offre SDK per iOS e Android, oltre ad esempi in vari linguaggi, come Python, C e JavaScript. L’attuale versione beta consente solo l’uso di comandi in inglese, ma altre lingue verranno aggiunte nel corso del 2016. La versione finale non sarà gratis. I prezzi verranno comunicati nei prossimi mesi.

Fonte: Nuance • Via: The Verge • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni