QR code per la pagina originale

Skype for Business, versione finale per Android

Disponibile su Google Play Store la versione finale di Skype for Business per Android, il client VoIP aziendale che prende il posto di Lync 2013.

,

Microsoft ha annunciato la versione finale di Skype for Business per Android, l’app che sostituisce Lync 2013 offrendo agli utenti una dashboard rinnovata, una migliore gestione dei contatti e avanzate funzionalità di sicurezza. Con questa release, l’azienda di Redmond conclude lo switch dal vecchio al nuovo client VoIP aziendale, disponibile ora sui tre principali sistemi operativi mobile, senza dimenticare l’integrazione con Office 365 e l’app per Windows 10.

La preview di Skype for Business per Android era stata distribuita a metà agosto, insieme alla versione iOS. Nel corso di questi mesi, Microsoft ha ricevuto numerosi feedback dagli utenti che hanno permesso di eliminare alcuni bug e migliorare l’esperienza d’uso complessiva. La nuova dashboard visualizza in modo chiaro le conversazione recenti, i prossimi meeting e la barra di ricerca dei contatti. È sufficiente un tocco sull’icona specifica per partecipare ad una riunione, i pulsanti per il controllo della chiamata hanno una dimensione più grande e i video possono essere riprodotti a schermo intero.

Skype for Business consente una facile ricerca dei contatti per nome, email o numero di telefono. Le conversazioni possono essere riprese dal punto in cui erano state interrotte ed è possibile avviare chat di gruppo, invitando altri partecipanti. L’app supporta un sistema di autenticazione basata su token, quindi le credenziali dell’utente non sono conservate sul dispositivo. Gli amministratori IT possono attivare l’autenticazione multi-fattore che prevede l’uso di un SMS o una chiamata telefonica, oltre alla coppia username-password.

Skype for Business per Android

La versione finale del client VoIP è già disponibile sullo store Google. Gli utenti che usano Lync 2013 riceveranno un aggiornamento automatico a Skype for Business.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,