QR code per la pagina originale

Apple Music: audio hi-res nel 2016

Nel 2016 Apple potrebbe abilitare l'audio hi-res in Apple Music, con una riproduzione a 24 bit disponibile tramite collegamenti Lightning agli accessori.

,

Apple Music potrebbe convertirsi all’alta risoluzione audio nel 2016. È quanto emerge da nuovi report sulla piattaforma di Cupertino, per un progetto pronto a portare i 24 bit anche sullo streaming. Per approfittarne, tuttavia, sarà forse necessario dotarsi di un equipaggiamento adeguato, ad esempio tramite cuffie e altoparlanti con tecnologia Lightning.

L’indiscrezione proviene da Macotakara, sito giapponese solitamente molto affidabile sul conto della mela morsicata. Secondo quanto dichiarato, la società sarebbe pronta a introdurre in Apple Music una modalità di riproduzione a 24 bit, per il massimo della qualità audio garantita agli abbonati. Dal report, si apprende come questo miglioramento di riproduzione necessiterà di dispositivi appositi, dotati di connessione Lightning. La normale porta jack da 3,5 millimetri, infatti, non permetterebbe di ottenere risultati apprezzabili oltre ai 16 bit, per questo i produttori dovranno ottimizzare cuffie e altoparlanti per supportare la qualità a 24 bit DAC, molto vicina a quella oggi ottenibile solo in uno studio di registrazione.

Apple ha già annunciato lo scorso anno il supporto all’audio digitale tramite porta Lightning, tanto che sul mercato sono già apparse molte cuffie ottimizzate per questo collegamento. Inoltre, qualche settimana fa è emerso come Cupertino stia valutando la possibilità di eliminare il jack da 3,5 millimetri dal futuro iPhone 7, non solo per ridurne ulteriormente lo spessore, ma anche e soprattutto per incentivare le nuove tecnologie di audio digitale.

La codifica musicale a 24 bit, pubblicizzata nell’ultimo decennio sotto l’egida del “better than CD”, non ha avuto particolare successo sul mercato. Sebbene siano sorti molti formati ottici speciali, come i DVD-Audio, l’esplosione online dei formati compressi ha avuto la meglio. Oltre alla comodità di MP3 e ACC, spesso di qualità inferiore allo stesso CD, un limite all’espansione dei 24 bit è stato proprio determinato dalla necessità di aggiornare i propri impianti con collegamenti, amplificatori e strumenti di riproduzione adeguati. Oggi, con la diffusione e la comodità delle porte Lightning, l’audio hi-res può essere alla portata di tutti senza spese d’adeguamento eccessive.

Al momento non giungono conferme ufficiali da Apple, ma pare che il nuovo sistema sarà lanciato entro i prossimi mesi. La riproduzione hi-res non andrà a sostituire quella standard, bensì la affiancherà come opzione aggiuntiva per gli abbonati.

Galleria di immagini: Apple Music: le foto

Commenta e partecipa alle discussioni