QR code per la pagina originale

Nintendo: DeNA parla dell’applicazione Miitomo

Il numero uno del team DeNA descrive alcuni aspetti dell'app Miitomo, sviluppata per Nintendo e in arrivo sui dispositivi mobile nei prossimi mesi.

,

La partnership tra Nintendo e la software house DeNA è ufficiale e nota ormai da tempo. La finalità è quella di sviluppare una serie di applicazioni e giochi che segneranno il debutto della grande N nell’universo mobile, per smartphone e tablet. Il primo titolo si chiamerà Miitomo e non si tratterà esattamente di un gioco, bensì di un sistema basato sui Mii e dedicato principalmente alla comunicazione fra gli utenti.

Alcuni nuovi dettagli in merito sono comparsi in Rete nel fine settimana, grazie all’intervista rilasciata dal presidente di DeNA, Isao Moriyasu, sulle pagine del Wall Street Journal. Miitomo cercherà di proporre un’alternativa valida e originale per interagire con le altre persone, basata innanzitutto su un sistema visuale in cui saranno proprio i Mii a giocare un ruolo di primaria importanza. In altre parole, gli utenti creeranno il loro avatar virtuale, personalizzabile in ogni aspetto e componente, per poi utilizzarlo durante le conversazioni online. Questo un estratto dell’intervista in forma tradotta.

Miitomo pone maggiore enfasi sull’intrattenimento. Il processo di scoperta di nuovi aspetti riguardanti i vostri amici attraverso i Mii può essere molto divertente. Una caratteristica distintiva di Miitomo è quella che permette di configurare il proprio Mii in modo che somigli a se stessi. Comunicare con amici che sembrano loro nella vita reale è diverso rispetto a farlo tramite un sistema basato sul testo. Stiamo valutando l’idea di connettere il gioco con la lista degli amici su Facebook. Pensiamo possa essere divertente interagire con le persone con le quali non si comunica spesso.

Screenshot per Miitomo, la prima applicazione di Nintendo ad arrivare sui dispositivi mobile

Screenshot per Miitomo, la prima applicazione di Nintendo ad arrivare sui dispositivi mobile (immagine: Polygon).

Per quanto riguarda i metodi scelti da Nintendo e DeNA per monetizzare il loro impegno in ambito mobile, con tutta probabilità si farà ricorso agli acquisti in-app. Tra le possibilità citate da Moriyasu quella di offrire mini-giochi agli utenti e di comprare abiti per vestire il proprio avatar virtuale.