QR code per la pagina originale

Samsung Bio-Processor, all-in-one per indossabili

Il Bio-Processor è un chip per indossabili che include cinque sensori e altri componenti per la misurazione e l'elaborazione di vari parametri biometrici.

,

Samsung ha avviato la produzione di massa di un nuovo chip per indossabili. Il Bio-Processor è una soluzione all-in-one che include vari sensori per la misurazione di cinque parametri biometrici. Questo processore consentirà di ridurre le dimensioni dei futuri dispositivi (fitness tracker e smartwatch, in particolare) e di registrare i dati in maniera più precisa durante l’attività fisica. Il chip non verrà integrato solo nel futuro Gear S3, ma verrà anche offerto in licenza ad altri produttori.

Il Bio-Processor occupa solo un quarto dell’area totale occupata dalle parti discrete. Ciò permette di realizzare dispositivi indossabili più piccoli e di progettare device con forme differenti. La maggioranza dei prodotti sul mercato misurano solo i battiti cardiaci (una delle poche eccezioni è il Microsoft Band). Il chip di Samsung, invece, integra cinque Analog Front Ends (AFE) che consentono di effettuare l’analisi dell’impedenza bioelettrica, fotopletismografia ed elettrocardiogramma. Il Bio-Processor misura inoltre la temperatura la risposta galvanica della pelle.

Grazie a questi dati biometrici, un fitness tracker potrà misurare battito e ritmo cardiaco, grasso corporeo, massa muscolare scheletrica, temperatura della pelle e livello di stress. Il Bio-Processor è in grado anche di elaborare queste informazioni, in quanto integra un microcontrollore, un circuito per il risparmio energetico, un DSP (Digital Signal Processor) e una memoria eFlash.

Chiaramente il monitoraggio dei parametri biometrici richiede una certa accuratezza. Per consentire la valutazione di questo aspetto, Samsung offre diverse piattaforme di riferimento sulle quali effettuare i test. I primi indossabili con Bio-Processor saranno sul mercato entro metà 2016.

Fonte: Samsung • Notizie su: