QR code per la pagina originale

Facebook Messenger: 800 milioni gli utenti attivi

Facebook Messenger termina il 2015 raggiungendo il traguardo degli 800 milioni di utenti attivi; per il 2016 punta a nuovi ambiziosi traguardi

,

Facebook Messenger ha tagliato il traguardo degli 800 milioni di utenti attivi (700 milioni a giugno) e per il 2016 mette nell’obiettivo il raggiungimento di traguardi ancora più importanti. Guardando al nuovo anno, David Marcus, VP Messaging Products, prevede che SMS e messaggistica perderanno la loro rilevanza di fronte a modalità di comunicazioni più ricche all’interno di Messenger, molti brand utilizzeranno Messenger come strumento di business e di personalizzazione dei servizi rivolti ai clienti, mentre l’innovazione continuerà con “M“, l’assistente virtuale digitale.

David Marcus spiega, infatti, come la divisione che sviluppa Messenger stia lavorando a migliorare quanto già offerto agli utenti nel 2015 come aiutare gli iscritti ad interagire con le imprese ed a comprare direttamente beni e servizi oltre che ad effettuare moltissime altre attività (prenotare una corsa con Uber, per esempio). Per Marcus è molto più facile fare tutto questo all’interno di una precisa applicazione piuttosto che saltare da un’applicazione all’altra magari per utilizzarla una sola volta. Parte di questa attenzione sarà focalizzata anche sull’espansione dello sviluppo del suo assistente virtuale “M” che aiuterà attivamente agli utenti a svolgere tutti i compiti della giornata.

Facebook Messenger: 800 milioni gli utenti attivi

Facebook Messenger: 800 milioni gli utenti attivi (immagine: Facebook).

Questa importante crescita di Messenger è stata possibile anche grazie alla separazione dall’applicazione principale di Facebook. In questo modo, gli utenti possono utilizzare la piattaforma di comunicazione senza essere legati in qualche modo alle attività del social network.

Considerando, inoltre, gli oltre 900 milioni di utenti attivi di WhatsApp, sempre di proprietà di Facebook, sono oggi 1,7 miliardi le persone che utilizzano un sistema di comunicazione di proprietà di Mark Zuckerberg.

David Marcus rileva, inoltre, che i numeri di telefono stanno lentamente diventando meno importanti tra le persone e che Facebook beneficia di questa tendenza in quanto fornisce un’identità unica da poter condividere. E’ possibile, infatti, effettuare chiamate video e vocali senza la necessità di conoscere il numero di telefono della persona. Il 2015 per Facebook Messenger si è chiuso con tanti successi e molti traguardi raggiunti ed il 2016 inizia con obiettivi ancora più ambiziosi.

Fonte: Facebook • Via: The Verge • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni