QR code per la pagina originale

CES 2016: Lenovo e Jide portano Android su PC

Lenovo LINK 32GB permette di collegare un dispositivo Android al PC, mentre Jide Remix OS 2.0 è una versione di Android compatibile con i processori x86.

,

Android è il sistema operativo mobile più diffuso al mondo, ma non è stato pensato per la produttività, considerata la difficoltà di interagire tramite touch su schermi di piccole dimensioni. Per questo motivo, Lenovo e Jide hanno mostrato al CES 2016 due interessanti soluzioni: LINK 32GB, un dongle USB che permette di connettere uno smartphone Android al computer, e Remix OS 2.0, una versione di Android per PC. Per entrambi lo scopo finale è lo stesso, ovvero consentire l’uso di mouse e tastiera.

Il Lenovo LINK 32GB somiglia ad una normale pen drive USB. In realtà possiede due porte USB alle estremità, una per collegare il cavo dati dello smartphone e l’altra da collegare al computer. Sullo schermo del PC o del Mac verrà quindi visualizzata l’interfaccia del dispositivo mobile e sarà possibile eseguire diverse operazioni con mouse e tastiera. L’utente può aprire i documenti salvati sullo smartphone, copiare file dal computer allo smartphone, modificare le foto, riprodurre i video ed eseguire le app Android.

Lenovo LINK 32GB

La massima risoluzione supportata è 1080p. LINK 32GB integra 32 GB di storage, misura 78x21x9 millimetri ed è compatibile con Android 5.0 o versioni superiori, Windows 7/8/8.1/10. Il dongle sarà in vendita da marzo a 39,99 dollari.

La soluzione sviluppata da Jide è invece completamente gratuita. Remix OS 2.0 è la versione per PC del sistema operativo installato sul Remix Ultra Tablet, annunciato esattamente un anno fa. L’interfaccia presenta diverse similitudini con quella di Windows (barra delle applicazioni, finestre, menu Start), ma il sistema operativo è basato su Android-x86, quindi funziona con processori Intel e AMD. C’è anche un centro notifiche che si apre dal lato destro dello schermo.

La prima build sarà disponibile per il download dal 12 gennaio. È possibile creare una partizione su disco oppure (opzione consigliata) copiare l’immagine su una pen drive USB 3.0 da 8 GB e caricare Remix OS 2.0 all’avvio del computer, scegliendo il boot da USB nel BIOS. Jide promette aggiornamenti costanti, quindi verrà sicuramente rilasciato l’upgrade a Marshmallow.

Fonte: Lenovo • Via: Jide • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni
  • 09/01/2016 alle 05:42 #503799

    rico
    Membro

    Interessanti soluzioni che portano il mondo android sul PC.

    Ma per Remix OS non credo che basti copiare l’immagine su pendrive, di solito bisogna “montarla” con Unetbootin o strumento simile, poi dargli la persistenza con Toporesize (su windows) o coi comandi dd e mkfs (su Linux).