QR code per la pagina originale

Twitter vuole trasformare i tweet in pubblicità

Twitter vorrebbe utilizzare i tweet degli utenti per promuovere i marchi degli inserzionisti all'interno del social network

,

Twitter starebbe pensando di utilizzare i tweet positivi dei suoi utenti per promuovere i marchi. Il social network starebbe, infatti, studiando un sistema per dare ai brand l’accesso alle menzioni positive sui loro prodotti da utilizzarsi all’interno di campagne pubblicitarie. Gli inserzionisti, con l’aiuto di Twitter, sarebbero, dunque, in grado di trovare tutti i tweet positivi lasciati dagli iscritti sui loro prodotti eliminando contestualmente tutti i messaggi che trattato di altri aspetti.

Trovati i messaggi, gli inserzionisti saranno chiamati a contattare privatamente gli utenti, attraverso un messaggio diretto, per chiedere loro l’autorizzazione ad utilizzare i loro messaggi all’interno di una campagna promozionale. Tutti i tweet scelti e convalidati dagli utenti finiranno all’interno di uno speciale database che Twitter ha chiamato “brand enthusiast gallery” a cui gli inserzionisti potranno attingere liberamente. Presumibilmente, i tweet scelti appariranno al di sotto di qualche annuncio standard condiviso attraverso il social network. Twitter ha annunciato questa svolta nella gestione dei contenuti pubblicati della piattaforma durante il CES 2016 di Las Vegas, dove gli inserzionisti hanno potuto vederne un assaggio, tuttavia non ha spiegato come intende trovare i tweet positivi condivisi dagli utenti su di un particolare brand.

Non è chiaro, dunque, se il procedimento sarà gestito automaticamente da un qualche sistema informatico o se sarà un team di persone reali a spulciare attraverso i messaggi del social network. Un problema tecnico non certamente indifferente, perché oltre a dover filtrare i commenti positivi, Twitter sarò chiamato ad eliminare anche eventuali commenti dal tono sarcastico che solo all’apparenza potrebbero sembrare positivi.

Inoltre, tutto da verificare l’accoglienza sia tra i brand che tra gli utenti che potrebbero non gradire di essere utilizzati per reclamizzare prodotti e servizi.

Fonte: The Verge • Immagine: SearchItHow • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni