QR code per la pagina originale

Apple, asset di Time Warner per lo streaming?

Apple potrebbe essere interessata ad alcuni asset di Time Warner, per arricchire la futura offerta di canali e contenuti in streaming: dettagli dagli USA.

,

Apple starebbe vagliando attentamente la possibilità che Time Warner venda alcuni dei suoi asset significativi, un fatto che permetterebbe al gruppo di Cupertino di avanzare sensibilmente nel suo progetto di un pacchetto televisivo in streaming. A diramarne la notizia è il New York Post ma, al momento, dalla California non giunge alcuna conferma o indiscrezione in merito.

A quanto sembra, gli azionisti di Time Warner richiederebbero da tempo la vendita di alcuni asset dell’azienda, anche per recuperare valore per azioni sul mercato. Così diversi potenziali acquirenti, sebbene al momento una vendita non sembrerebbe ancora all’orizzonte, avrebbero manifestato un certo interesse: fra quelli riportati dal New York Post, Apple, AT&T e Fox. La testata statunitense ha sottolineato come Eddy Cue, normalmente impiegato in questo tipo di strategie, starebbe già lavorando per un’eventuale proposta qualora la cessione di tali asset si concretizzi in futuro.

In particolare, pare che Apple sia particolarmente interessata ad alcuni show di cui Time Warner deterrebbe al momento i diritti di distribuzione, tra cui Turner Sport, CNN News, alcuni show di HBO come “Games of Thrones”, oltre a un gruppo nutrito di pellicole a marchio Warner Bros.

Come già ormai da tempo noto, dall’inizio del 2015 si discute della possibilità Apple possa lanciare un pacchetto di canali in streaming, affinché possa risultare un’alternativa al cavo e al satellite per i consumatori statunitensi. Nelle intenzioni, mai confermate da Cupertino, la volontà di lanciare un abbonamento di circa 30 dollari mensili, comprensivo anche dei canali locali. Secondo le indiscrezioni della scorsa estate, il progetto avrebbe dovuto vedere la luce in concomitanza con la nuova Apple TV, ma il gruppo avrebbe subito dei rallentamenti in termini di trattative con i detentori dei diritti. L’eventuale successo con Time Warner potrebbe fornire alla Mela la spinta necessaria anche per conquistare altri network. Non resta quindi che attendere i prossimi mesi, per comprendere cosa accadrà sul fronte della produzione e della distribuzione di contenuti televisivi a stelle e strisce.

Fonte: New York Post • Via: AppleInsider • Immagine: Goran Bogicevic via Shutterstock • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni