QR code per la pagina originale

Termostato Nest, un bug lascia gli utenti al freddo

Un bug, dovuto all'aggiornamento 5.1.3 di dicembre, ha causato un consumo eccessivo della batteria e lo spegnimento del termostato Nest.

,

Molti utenti usano un termostato per regolare la temperatura della propria abitazione. I modelli smart, come il Nest Learning Thermostat, offrono funzionalità ancora più avanzate, ma solo se la batteria è carica. Sul forum dell’azienda, acquisita da Google nel 2014, sono state pubblicate diverse segnalazioni relative ad un fastidioso bug: il termostato si spegne all’improvviso e lascia la casa al freddo. Nest ha promesso un fix nel minor tempo possibile.

In base alle prime indagini, il problema sembra sia stato causato dall’aggiornamento 5.1.3 distribuito nel mese di dicembre. Stranamente, il bug si è manifestato circa due settimane dopo, proprio durante una delle settimane più fredde dell’anno negli Stati Uniti con temperature sotto zero. Diversi utenti hanno notato che la batteria era scarica e quindi il termostato aveva spento i riscaldamenti. Il dispositivo non poteva inoltre connettersi ad Internet e il sensore di moto non rilevava la presenza delle persone nell’abitazione.

L’azienda ha pubblicato una guida che elenca i passi da seguire per ripristinare il corretto funzionamento del termostato. Se è accesso, ma mostra strani comportamenti, è necessario effettuare un riavvio manuale. Se invece è spento, bisogna effettuare una ricarica, utilizzando il cavo USB. Chi non è in grado di eseguire l’operazione può chiedere l’intervento di un elettricista a spese di Nest.

L’azienda ha promesso il rilascio di un fix per le prossime settimane. Nel frattempo, gli utenti possono sempre installare un normale termostato che, oltre a costare meno, garantisce sicuramente temperature più piacevoli.

Fonte: New York Times • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni