QR code per la pagina originale

Windows 10 supporterà solo i nuovi processori

Microsoft garantirà supporto solo ai PC con processori Intel Skylake e Windows 7/8.1 inseriti in una lista; le future CPU supporteranno solo Windows 10.

,

Microsoft ha trovato un altro modo per convincere le aziende ad effettuare l’aggiornamento a Windows 10. A partire dalla prossima settimana verrà pubblicata una lista di dispositivi con processori Intel Skylake e Windows 7/8.1, per i quali verrà garantito il supporto fino al 17 luglio 2017. L’azienda di Redmond ha inoltre comunicato che Windows 10 sarà l’unico sistema operativo supportato dalle future architetture di Intel, AMD e Qualcomm.

In base alle ultime statistiche, Windows 10 è oggi installato su oltre 200 milioni di dispositivi. Nonostante l’upgrade sia gratuito, l’utenza aziendale è piuttosto lenta nell’effettuare l’aggiornamento dei computer, in quanto eventuali problemi di incompatibilità possono causare il cosiddetto fermo macchina e notevoli perdite economiche. Microsoft lavora insieme ai suoi partner per evitare tali inconvenienti, ma non può garantire la massima affidabilità per tutti i dispositivi e le varie configurazioni hardware esistenti. L’azienda ha quindi deciso di aggiornare la policy relativa al ciclo di vita di Windows 7, 8.1 e 10, specificando quali architetture riceveranno pieno supporto nei prossimi anni.

Microsoft distribuirà aggiornamenti per Windows 7 fino al 14 gennaio 2020 e per Windows 8.1 fino al 10 gennaio 2023, ma queste scadenze sono valide per i dispositivi con vecchi processori. Solo i computer aziendali con CPU Intel Skylake inclusi in una specifica lista riceveranno supporto fino al 17 luglio 2017. Durante questi 18 mesi, i sistemi dovranno essere aggiornati a Windows 10 per ricevere supporto dopo il 17 luglio 2017. Microsoft rilascerà ancora patch di sicurezza per le vulnerabilità critiche, ma solo se gli update non influiranno negativamente su affidabilità e compatibilità. La prima lista include i prodotti annunciati da Lenovo, Dell e HP al recente CES 2016 di Las Vegas.

Windows 10 sarà l’unico sistema operativo supportato dai prossimi processori Intel Kaby Lane, AMD Bristol Bridge e Qualcomm Snapdragon 820. Il downgrade a Windows 7 e 8.1 sarà ancora consentito, ma Microsoft non garantirà il corretto funzionamento dei dispositivi.

Commenta e partecipa alle discussioni