QR code per la pagina originale

Apple rilascia iOS 9.2.1

Apple ha rilasciato il primo aggiornamento intermedio della seconda versione di iOS 9, risolvendo alcune problematiche minori e questioni di sicurezza.

,

Apple ha da poco reso disponibile l’aggiornamento a iOS 9.2.1, primo upgrade intermedio per l’ultima versione del sistema operativo rilasciata lo scorso dicembre. Le beta sono state consegnate agli sviluppatori durante lo stesso mese e, dopo tre tornate di verifica, il pacchetto è pronto per essere distribuito a tutti i device compatibili targati mela morsicata.

Disponibile in modalità OTA oppure collegando il proprio iDevice al computer, quindi procedendo all’aggiornamento tramite iTunes, iOS 9.2.1 è il quinto upgrade di iOS 9, dopo iOS 9.0.1, iOS 9.0.2, iOS 9.1 e iOS 9.2. Il pacchetto si occupa di migliorie minori per iPhone, iPad e iPod Touch, tra risoluzione di alcuni bug e altre questioni legate alla sicurezza. Il download dovrebbe pesare pochi MB, a seconda del dispositivo in proprio possesso.

Tra le tante questioni, la risoluzione di una problematica che impediva la corretta installazione di applicazioni tramite server MDM, mentre al momento non è ancora noto se l’upgrade risponda alle questioni relative alla mancata visualizzazione della percentuale della batteria per alcuni iPhone 6S. Per ottenere novità più sostanziali, invece, bisognerà attendere il futuro rilascio di iOS 9.3: questa versione conterrà delle nuove funzioni per il 3D Touch di iPhone 6S, quindi miglioramenti per le Note, Siri, Care Play e molto altro. Di particolare interesse, l’imminente possibilità di sfruttare iPad fra più utenti, con un accesso differenziato al tablet a seconda del proprio Apple ID.

Nel frattempo, iOS 9 continua la sua corsa alla conquista dei consumatori targati mela morsicata, confermando l’environment digitale di Apple come praticamente privo di frammentazione. La scorsa settimana è stato reso noto come il sistema operativo abbia già raggiunto il 75% di tutti i dispositivi compatibili in circolazione e, secondo le stime, potrebbe avvicinarsi nei prossimi mesi a un deciso 90%. Il 10% rimanente, invece, sarà ad appannaggio di iOS 8 e antecedenti, oggi in uso su device ormai non più giovanissimi, quindi non più aggiornabili all’ultima release.

Galleria di immagini: iOS 9: le foto

Commenta e partecipa alle discussioni