QR code per la pagina originale

Firefox 44, notifiche push dai siti web

Firefox 44 per Windows, Mac e Linux può visualizzare le notifiche inviate dai siti web che sfruttano le API Push previste dal W3C.

,

Mozilla ha annunciato la disponibilità di Firefox 44 per Windows, Mac, Linux e Android. La novità più importante introdotta con la versione desktop del browser è la ricezione delle notifiche push dai siti web. Aggiunto inoltre il supporto per il codec H.264 e, per quanto riguarda la sicurezza, la fondazione ha rimosso in tutte le versioni del browser il supporto per l’algoritmo di cifratura RC4, considerato ormai obsoleto e pieno di bug.

La funzionalità Web Push sfrutta uno standard W3C (Push API) per visualizzare le notifiche on-screen, anche quando il sito non è caricato nel browser, ma solo se l’utente ha concesso il permesso. Il sito può inoltre aggiornare i dati in background, senza mostrare nessun messaggio. Le notifiche push potrebbero essere utilizzate da un servizio di webmail per segnalare l’arrivo di una nuova email, dai social network per gli aggiornamenti di stato o le richieste di amicizia o da un sito di e-commerce per comunicare sconti e promozioni.

L’uso delle notifiche push evita l’apertura di numerose schede all’interno del browser. Ciò significa meno memoria occupata, maggiori prestazioni e consumi inferiori. Mozilla garantisce la massima privacy, in quanto i siti non possono risalire all’indirizzo IP dell’utente. I messaggi push sono inoltre trasmessi in forma cifrata per evitare il rischio di intercettazioni. L’utente può comunque revocare i permessi in qualsiasi momento (per singolo sito o per tutti), utilizzando la specifica voce presente nella sezione Contenuti delle Opzioni.

Firefox 44 per desktop è in grado di riprodurre video H.264 se sul computer è installato il decoder, altrimenti viene attivato il supporto per WebM/VP9. È stato inoltre aggiunto il supporto per la compressione Brotli e rimosso il supporto per RC4. Quest’ultima novità è inclusa anche nella versione per Android, insieme al servizio nativo per la stampa cloud e alla possibilità di scegliere una pagina home all’avvio.

Fonte: Mozilla • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni
  • 27/01/2016 alle 19:29 #511755

    Massimo
    Membro

    detesto Firefox per i suoi tanti problemi, non ultimo perché non fa vedere l’H264, creando grossi problemi a chi gestisce video. Per fortuna l’uso di Firefox è in calo: spero che sparisca o che diventi più utilizzabile.