QR code per la pagina originale

Amazon prepara la sua sfida a Spotify

Nei programmi di Jeff Bezos potrebbe rientrare il lancio di una nuova piattaforma per lo streaming, evoluta rispetto a quanto offerto oggi da Prime Music.

,

Non solo e-commerce: il raggio d’azione di Amazon è già oggi ben più ampio, arrivando a toccare ambiti come quello della distribuzione dei contenuti multimediali, sia video che audio. Il servizio Prime Music potrebbe però non essere sufficiente, almeno secondo il punto di vista del fondatore e CEO Jeff Bezos. In cantiere, a quanto sembra, ci sarebbe il lancio di una nuova piattaforma per lo streaming musicale.

L’indiscrezione è trapelata oggi dalle pagine del New York Post, che cita come fonti alcune voci autorevoli interne al mercato discografico, rimaste però anonime. Si parla di quello che potrebbe costituire a tutti gli effetti un concorrente per Spotify e Apple Music. Servirà innanzitutto un catalogo all’altezza delle aspettative, con decine di milioni di brani sempre pronti per l’ascolto e continuamente aggiornato con l’introduzione delle ultime novità, sia dalle major che dal mondo indie. Amazon dovrà inoltre studiare un’efficace strategia di ingresso in un mercato sempre più saturo di offerte e alternative.

Amazon ha lanciato oggi il servizio musicale Prime Music, gratis per gli iscritti al programma Prime (al momento solo negli USA)

Il servizio Prime Music di Amazon, gratis per tutti gli iscritti al programma Prime

L’esigenza di creare un nuovo servizio di questo tipo potrebbe essere legata alla flessione che sta facendo registrare il business legato al download delle canzoni in formato digitale. Una tendenza globale, causata proprio da una sempre più capillare diffusione dello streaming.

La piattaforma, stando ai primi rumor, sarà accessibile con account premium a pagamento, caratterizzato da una spesa del tutto allineata a quella della concorrenza attuale: 9,99 dollari al mese. Agli acquirenti dello smart speaker Echo verrà forse offerta la possibilità di usufruire di uno sconto significativo, pari a 3 o 4 dollari. Altre indiscrezioni fanno riferimento ad un lancio nel corso dell’autunno, dunque tra poco più di sei mesi. Dal gigante dell’e-commerce, per il momento, non sono giunte conferme né smentite in merito.

Fonte: New York Post • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni