QR code per la pagina originale

Apple richiama e sostituisce gli adattatori a muro

Apple lancia un piano di richiamo gratuito per alcuni adattatori a muro per Mac e iOS, distribuiti tra il 2003 e il 2015: la procedura di sostituzione.

,

Apple ha oggi annunciato un piano di richiamo volontario per gli adattatori presa a muro dei suoi device, destinati all’uso in Argentina, Australia, Brasile, Corea del Sud, Europa Continentale e Nuova Zelanda. Gli accessori, distribuiti tra il 2003 e il 2015, possono rappresentare un raro rischio di shock elettrico: questi adattatori potrebbero rompersi, dando origine a un possibile contatto elettrico se toccati. Nonostante Apple sia a conoscenza soltanto di 12 casi, ha deciso di procedere comunque a una pronta sostituzione.

Gli adattatori a muro sono stati forniti tra il 2003 e il 2015 sia con i Mac che con alcuni dispositivi iOS, inoltre sono stati inclusi nel Kit Adattatore Internazionale del gruppo. Non sono coinvolti nella procedura di richiamo, però, i prodotti destinati all’uso in Canada, Cina, Giappone, Hong Kong, Regno Unito e Stati Uniti, né gli alimentatori USB Apple.

La società ha aperto un’apposita pagina web sul proprio sito ufficiale, dove gli utenti possono verificare esistano le condizioni per una sostituzione. Ogni esemplare coinvolto dal richiamo verrà ovviamente sostituito con un nuovo componente, riprogettato affinché sia meno soggetto a rotture accidentali.

Per scoprire se il proprio adattatore a due poli sia compreso nell’iniziativa, è sufficiente sganciarlo dall’alimentatore e verificare i caratteri riportati sullo slot interno. Qualora vengano riportate quattro o cinque cifre, oppure non vi sia nessuna scritta, la componente dovrà essere sostituita. In caso venga riportata la scritta “EUR”, come da immagine, l’adattatore non è invece soggetto ad alcun richiamo.

Adattatori Apple

Adattatori Apple (immagine: Apple).

Identificato il modello in proprio possesso, l’utente può approfittare di diverse modalità per confermarne la procedura di sostituzione:

  • recarsi nel più vicino Apple Store o in un Centro di Assistenza Autorizzato Apple;
  • richiedere la sostituzione tramite web;
  • contattare direttamente il supporto Apple.

Come già accennato, l’iniziativa coinvolge gli adattatori a muro per Mac e alcuni device iOS forniti dal 2003 al 2015, quindi lungo un periodo di tempo decisamente esteso. Naturalmente, il procedimento di sostituzione è del tutto gratuito.

Fonte: Apple • Immagine: NorGal via Shutterstock • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni