QR code per la pagina originale

Chrome: la modalità Risparmio Dati su desktop

Novità per Chrome: il Risparmio Dati arriva sulla versione desktop del browser e quella iOS compie un importante passo in avanti in termini di stabilità.

,

La modalità Risparmio Dati di Chrome è già disponibile da tempo nella versione Android del browser. La sua utilità è presto spiegata: consente di comprimere i dati relativi alle pagine Web visitate, così da ridurre in modo consistente il traffico generato durante la navigazione, rendendo l’apertura dei contenuti più rapida e non influendo negativamente sulla banda messa a disposizione dal proprio operatore.

Risparmio Dati su desktop

La stessa opportunità è ora offerta anche sull’edizione desktop del software, con il lancio dell’estensione Risparmio Dati, proposta in download gratuito sulla piattaforma Chrome Web Store. Una volta scaricata e installata, si attiva automaticamente, iniziando a ridurre fin da subito il peso delle pagine aperte. In qualsiasi momento è possibile disattivarla, così come consultare statistiche approfondite sull’utilizzo, come visibile dallo screenshot allegato di seguito. Si possono visualizzare grafici relativi all’ultima ora così come ai due mesi precedenti, analizzando nel dettaglio il risparmio effettivo.

L'estensione Risparmio Dati per la versione desktop del browser Chrome

L’estensione Risparmio Dati per la versione desktop del browser Chrome

L’estensione risulta particolarmente utile per chi, ad esempio, accede connette a Internet durante i trasferimenti sfruttando la connessione mobile del proprio smartphone come hotspot. Ancora, può risultare un metodo efficace per velocizzare il caricamento delle informazioni online quando ci si collega ad un network WiFi pubblico.

Chrome più stabile su iOS

Non è tutto: Google annuncia oggi un’altra novità riguardante Chrome, più precisamente la versione iOS. L’ottimizzazione del codice apportata dal team di sviluppo ha permesso di migliorarne sensibilmente stabilità e prestazioni. La dimostrazione è nel grafico allegato di seguito, che mostra la differenza tra la frequenza dei crash rilevati nella versione 47 del browser e in quella successiva.

Il numero di crash rilevati in Chrome per iOS è stato sensibilmente diminuito con il passaggio alla versione 48

Il numero di crash rilevati in Chrome per iOS è stato sensibilmente diminuito con il passaggio alla versione 48

Chrome Software Cleaner

Infine, bigG ricorda la disponibilità del Chrome Software Cleaner, un tool da scaricare gratuitamente che effettua una scansione del computer alla ricerca dei software che potrebbero entrare in conflitto o creare problemi durante la navigazione online.

Fonte: Chrome Blog • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni