QR code per la pagina originale

SpaceX testa il paracadute spaziale

SpaceX ha sperimentato la funzionalità del suo paracadute spaziale composta da 4 paracaduti che consentono la discesa controllata della capsula Dragon.

,

SpaceX ha deciso di spingere sull’acceleratore nella rincorsa per le missioni spaziali del futuro ed ha sperimentato con successo un sistema composto da ben 4 paracaduti che potranno essere utilizzati per aiutare la discesa della sua capsula Dragon che potrà essere utilizzata per le missioni spaziali di domani con tanto di equipaggio a bordo.

La NASA ha pubblicato un video attraverso il suo canale su YouTube in cui è evidenziato il funzionamento di questo particole sistema di atterraggio che consente di planare dolcemente sulla superficie. La NASA ha un contratto in essere con SpaceX per utilizzare i suoi vettori per fare avanti ed indietro dalla Stazione Spaziale per la fornitura di materiale di ogni genere. Il contratto è andato così bene che la NASA ha deciso di affidare a SpaceX ed a Boeing il mandato per traghettare gli astronauti dalla Terra sino alla Stazione spaziale e viceversa nei prossimi anni. Ecco perché SpaceX sta sviluppando una variante della sua capsula Dragon per questo preciso scopo.

Ma per raggiungere questo obiettivo, SpaceX deve superare una serie di test di cui questo con i paracaduti è il più recente. Nel test, non è stata, però, utilizzata davvero la capsula Dragon. Un C-130 ha lanciato ad alta quota un enorme peso che simulava la capsula spaziale, che poi è riuscito ad atterrare correttamente utilizzando i quattro paracadute.

Oltre a testare l’atterraggio assistito attraverso paracaduti, SpaceX ha sperimentato proprio qualche giorno fa il rientro a terra della capsula Dragon equipaggiata con otto propulsori SuperDraco capaci di posarla dolcemente sul terreno in perfetto equilibrio e con una precisione millimetrica

Fonte: The Verge • Immagine: NASA • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni