QR code per la pagina originale

Un team del MIT progetta il pod di Hyperloop

Nel fine settimana è andata in scena la Hyperloop Pod Competition, che ha premiato il concept migliore per il sistema di trasporti ideato da Elon Musk.

,

In un futuro non troppo lontano sarà possibile viaggiare su un treno alla velocità di oltre 1.100 Km/h, coprendo una distanza pari a quella che separa Los Angeles da San Francisco in soli 30 minuti. È quanto permetterà la tecnologia Hyperloop, uno dei progetti visionari di Elon Musk. Nel fine settimana è andato in scena l’evento che ha premiato le proposte più meritevoli per quanto riguarda il design dei vettori in cui viaggeranno i passeggeri.

La prima posizione è stata assegnata ad una squadra del MIT (Massachusetts Institute of Technology), grazie al concept raffigurato nell’immagine seguente. Il funzionamento si basa su un sistema di levitazione magnetica passiva composto da due serie di 20 magneti in neodimio. Dopo essersi distaccato dalle rotaie, il pod mantiene una distanza pari a 15 mm durante il movimento. Questo permette di azzerare l’attrito fra le parti, consentendo il raggiungimento di velocità estremamente elevate. Un sistema di sospensioni, inoltre, si occupa di ridurre le vibrazioni, garantendo il comfort per chi si trova a bordo.

Il nostro obiettivo principale è dimostrare il funzionamento della tecnologia a levitazione alle velocità elevate. Vogliamo creare un mezzo leggero per raggiungere la massima velocità di crociera possibile. In attesa di altre informazioni da SpaceX, il nostro pod pesa 250 Kg e può essere sottoposto ad un’accelerazione di 2,4 G fino ad una velocità di 110 metri al secondo.

Il pod disegnato dal MIT per il sistema Hyperloop

Il pod disegnato dal MIT per il sistema Hyperloop (immagine: MIT Hyperloop Team).

Prevista anche la presenza di freni meccanici d’emergenza che entrano in funzione in caso di malfunzionamento, così come la possibilità di spostarsi in entrambe le direzioni sulle ruote se necessario. Per il rivestimento esterno sono impiegati fibra di carbonio (telaio) e pannelli di policarbonato (coperture). Considerando che il veicolo viaggerà all’interno di tubazioni in cui sarà ricreato il vuoto, non bisognerà fare i conti con la resistenza dell’aria tipica dei mezzi di superficie.

I primi test di Hyperloop saranno effettuati entro il mese prossimo, nelle vicinanze di Las Vegas, più precisamente all’interno del Mountain View Industrial Park. Lì sarà costruito un binario dalla lunghezza pari a circa 1 Km, all’interno del quale raggiungere una velocità di 540 Km/h in soli due secondi.

Fonte: MIT Hyperloop Team • Via: TAMU • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni