QR code per la pagina originale

Windows 10, le estensioni per Edge in arrivo

Microsoft annuncia che molto presto gli Insider potranno testare le prime estensioni per Edge che saranno distribuite all'interno del Windows Store.

,

Microsoft, presentando il nuovo browser Edge, esclusiva di Windows 10, aveva annunciato il supporto alle estensioni che sarebbero state in grado di ampliare e migliore l’esperienza d’uso della piattaforma di navigazione del suo nuovo sistema operativo. Originariamente, il supporto alle estensioni sarebbe dovuto arrivare entro la fine del 2015 ma, poi, lo scorso autunno, la casa di Redmond annunciò uno slittamento in avanti evidenziando che le estensioni sarebbero arrivate nel corso del 2016 anche se non specificando esattamente quando.

Adesso, Microsoft ha, finalmente, annunciato che i primi esempi di estensioni saranno presto disponibili agli Insider e contestualmente ha anche illustrato il percorso evolutivo che seguirà il browser Edge nel corso del 2016. Jason Weber di Microsoft ha ammesso che le estensioni sono tra le funzionalità più richieste ed attese dagli utenti ed ha evidenziato che una volta disponibili saranno verificate direttamente dalla casa di Redmond e distribuite attraverso il Windows Store. Non sono ancora state diramate tempistiche certe ma, dunque, presto gli iscritti al programma Windows Insider potranno testare le prime estensioni per il browser Edge.

Inoltre, in un secondo momento, Microsoft fornirà dettagli su come sviluppare e pubblicare le estensioni all’interno dello store di Windows.

Le estensioni sono solo una delle cinque aree in cui Microsoft sta concentrando i suoi sforzi per migliorare Edge. Le altre quattro aree sono: accessibilità, fondamenti del browser, implementazione di nuovi standard e apertura verso la comunità di sviluppatori.

Microsoft, dunque, ha pianificato un intenso lavoro di sviluppo per il browser Edge di cui il supporto alle estensioni sarà la punta dell’iceberg. Uno sforzo importante per consentire al browser di arrivare rapidamente al livello dei più diretti rivali. Un lavoro assolutamente necessario, soprattutto alla luce dei recenti dati che vedono l’adozione di Edge molto lenta.

Commenta e partecipa alle discussioni