QR code per la pagina originale

MES e l’esoscheletro Phoenix che aiuta a camminare

Un'eccellenza italiana che offre una soluzione a tutti colori che hanno problemi nella deambulazione, con l'ausilio di un vero e proprio esoscheletro.

,

Investire in ricerca e innovazione significa spalancare le porte all’avvento di soluzioni in grado di migliorare concretamente la vita delle persone, anche nella loro quotidianità. Un esempio calzante è costituito dal progetto che ha portato alla nascita dell’esoscheletro Phoenix, condotto dalla società italiana MES in collaborazione con la statunitense US Bionics e altri partner minori.

In termini pratici si tratta di una struttura composta da più parti che offrono sostegno alle gambe di chi le indossa, aiutandone il movimento. Un sistema pensato per chi ha difficoltà nella deambulazione, talvolta come conseguenza a traumi o patologie.

Il produttore precisa che, prima dell’acquisto, viene chiesto all’utente di sottoporsi ad una visita specialistica per determinare se è adatto o meno all’uso dell’esoscheletro. In seguito è inoltre necessario sottoporsi ad un periodo di training in ambiente clinico al fine di imparare al meglio i comandi e di tarare i vari parametri dell’apparecchiatura in base alle esigenze personali. Queste le caratteristiche principali.

  • facile vestibilità e gestibile autonomamente dall’utente;
  • leggero (circa 13 Kg) e con un’autonomia funzionale di circa quattro ore;
  • passo controllato mediante comando manuale integrato sulla stampella;
  • prezzo di vendita contenuto;
  • favorisce la riabilitazione;
  • aiuta la deambulazione nelle persone con deficit parziali o totali;
  • passaggio autonoma dalla posizione seduta a quella eretta (e viceversa);
  • marcatura CE per Dispositivi Medici.
L'esoscheletro Phoenix di SuitX

L’esoscheletro Phoenix

La fase successiva alla progettazione è passata attraverso il superamento di prove specifiche che hanno verificato l’affidabilità dell’esoscheletro (presso i laboratori dell’Università di Perugia), la sa robustezza con test di endurance nel laboratorio MES di Roma e l’efficacia in ambito clinico (U.O. di Medicina Fisica e Riabilitazione dell’esoscheletro di Villa Beretta a Costa Masnaga, in provincia di Lecco).

Phoenix è stato certificato a marchio CE e registrato presso il Ministero della Salute nel luglio dello scorso anno. MES detiene inoltre ogni esclusivo diritto per quanto riguarda produzione e distribuzione del progetto in tutta Europa.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni