QR code per la pagina originale

Amazon pronta a sfidare UPS e FedEx

Amazon potrebbe diventare un rivale di UPS e FedEx diventando lui stesso un vettore per il trasporto delle merci dalle fabbriche sin dai clienti.

,

Amazon da sempre punta a voler rendere l’esperienza di shopping migliore per i suoi clienti e da tempo sta lavorando duramente nel settore della logistica per rendere la consegna dei prodotti sempre più rapida ed efficiente. Secondo Bloomberg che ha riportato la notizia, Amazon potrebbe presto fare del trasporto uno dei suoi core business diventando un’alternativa e dunque un potente rivale di vettori come FedEx e UPS. Un servizio che non sarebbe di propria esclusiva perchè ogni commerciante potrebbe sfruttarlo per consegnare i propri prodotti ai clienti.

I documenti portati alla luce da Bloomberg e risalenti al 2013 evidenziano, inoltre, come Amazon starebbe studiando un rivoluzionario sistema che automatizzerebbe l’intera catena di approvvigionamento internazionale. Il rapporto immagina una rete di distribuzione globale che controlla il flusso di merci dalle fabbriche in Cina e in India fino alla porta di casa dei clienti in tutto il mondo. Grazie al totale controllo sulla catene di distribuzione, Amazon potrebbe offrire ai commercianti soluzioni di trasporto low cost grazie alla possibilità di eliminare molti intermediari. Il progetto, denominato Dragon Boat, starebbe procedendo speditamente.

Secondo i documenti analizzati da Bloomberg, inoltre, gli stessi commercianti avrebbero la possibilità di noleggiare spazio all’interno dei vettori Amazon per le loro consegne semplicemente attraverso l’ausilio di un’applicazione dedicata.

Sebbene il progetto di voler diventare un vettore per il trasporto sia ancora in piedi, un eventuale lancio non sarà possibile in tempi stretti visto che proprio di recente, Amazon, sulla scia delle prime indiscrezioni, aveva voluto smorzare le aspettative evidenziando come stesse lavorando solamente per aiutare le aziende di trasporto per sostenerle nei periodi di picco.

In ogni caso, il dato oggettivo è che il colosso dell’eCommerce sta investendo moltissimo nel settore della logistica dove in futuro potrebbero arrivare molte sorprese. Del resto, lo sviluppo di droni per le consegne rapide va proprio nella direzione di rendere migliore l’esperienza di shopping online.

Inoltre, anche Google starebbe studiando un progetto simile anche se più avveniristico. Big G ha, infatti, ottenuto un brevetto che fa riferimento ai cosiddetti delivery trucks, cioè mezzi impiegati per recapitare i prodotti agli acquirenti. Tuttavia, nel caso di Google si tratterebbe di mezzi dotati della tecnologia di guida autonoma.

Fonte: Bloomberg • Via: The Verge • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni