QR code per la pagina originale

1 gennaio 1970: la morte dell’iPhone

Scoperto un grave bug nel sistema operativo iOS della mela morsicata: impostando la data 01/01/1970 gli iPhone diventano del tutto inutilizzabili.

,

Disclaimer: don’t try this at home!

I bug riscontrati nei sistemi operativi mobile causano solitamente il blocco di un’applicazione, rallentamenti nelle performance o, nel peggiore dei casi, un eccessivo consumo della batteria che costringe l’utente a frequenti ricariche. Quello scovato da alcuni possessori di iPhone (anche dei più recenti 6S e 6S Plus) è ben più grave: pare che impostando la data 01/01/1970 nel sistema operativo iOS il dispositivo smetta improvvisamente di funzionare, senza più dare segni di vita.

Un problema che sembra interessare esclusivamente le versioni 64-bit della piattaforma. Come detto in apertura, si sconsiglia assolutamente di effettuare una prova sul proprio device, onde evitare di doversi rivolgere all’assistenza per un ripristino completo. Alcuni dei temerari che hanno deciso di rischiare affermano di essere riusciti a riaccendere il telefono facendo scaricare completamente la batteria oppure dopo un’attesa di oltre cinque ore. Non ci sono comunque conferme sull’efficacia di questi metodi non ufficiali. Di seguito alcune delle testimonianze riportate su Reddit.

Ho appena provato su un 6S Plus e posso confermare. L’iPhone non si accende.

Ho atteso finché il mio 6S arrivasse al 20% della batteria prima di provarlo ed è ancora non funzionante dopo lo spegnimento. Ora sto andando all’Apple Store.

Al momento Apple non è ancora intervenuta sulla questione in via ufficiale. Lo si ribadisce ancora una volta: non impostare 01/01/1970 come data del sistema operativo. In molti ci hanno già pensato e loro malgrado sono stati in grado di verificare l’esistenza del grave problema, dunque non c’è alcun bisogno di ulteriori conferme. L’unica cosa da fare, ora, è attendere che la mela morsicata prenda coscienza del bug e si pronunci in merito, spiegando se portare in assistenza il dispositivo per un reset è davvero l’unica soluzione possibile oppure se ci sono altri metodi utili per ripristinarne il funzionamento.

Commenta e partecipa alle discussioni