QR code per la pagina originale

iPhone SE e iPad Air 3, processori A9 e A9X

Apple potrebbe impiegare i processori A9 e A9X negli imminenti iPhone 5se e iPad Air 3: è quanto conferma, indirettamente, una fonte di Bloomberg.

,

Giungono nuove conferme sul fronte dei processori che, stando alle indiscrezioni degli ultimi giorni, potrebbero essere installati nei futuri iPhone 5se e iPad Air 3. Secondo quanto reso noto da Bloomberg, in un profilo pubblicato per il SVP delle Hardware Technologies di Apple Johny Srouji, i due device potrebbero includere chip rispettivamente delle famiglie A9 e A9X.

Da giorni si discute sui possibili processori che iPhone SE e iPad Air 3 vedranno in dotazione. Per quanto riguarda il tablet, non sembrano esservi molti dubbi: l’impiego di un A9X, lo stesso di iPad Pro, sembra essere la naturale evoluzione rispetto a iPad Air 2. Sul fronte di iPhone 5se, invece, tra gli analisti USA non vi è stato accordo: secondo alcuni verrà impiegato un A9, lo stesso di iPhone 6S, per altri un precedente A8 per rendere i costi di produzione più dirotti. Le conferme odierne, tuttavia, si orientano verso la prima delle due ipotesi. Così spiega Bloomberg:

A marzo, Apple intende annunciare un iPad aggiornato e un iPhone dallo schermo più piccolo, dotati degli ultimi processori A9X e A9, secondo una fonte informata sui fatti, non autorizzata a commentare pubblicamente.

Qualora questa decisione fosse confermata, si tratterebbe di una notizia del tutto interessante per i nostalgici dei quattro pollici, pronti ad acquistare l’imminente smartphone targato mela morsicata. Il processore A9, infatti, garantisce performance decisamente più generose rispetto il precedente A8, soprattutto sul fronte dell’elaborazione grafica, il tutto approfittando di un consumo energetico più ridotto. Riduzione che, ovviamente, si traduce in una maggiore autonomia della batteria durante la giornata.

Come ormai ipotizzato da diversi giorni, l’evento Apple potrebbe aver luogo il prossimo 15 marzo, con un arrivo dei dispositivi nei negozi soltanto pochi giorni dopo, il 18 dello stesso mese. Al momento, però, la società di Cupertino non ha ancora inoltrato gli inviti agli addetti stampa.

Commenta e partecipa alle discussioni