QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy S7 in live streaming a 360 gradi

L'evento Unpacked 2016 del 21 febbraio potrà essere seguito in streaming a 360 gradi su PC, smartphone iOS/Android e visore Gear VR.

,

Alle 19:00 di domenica 21 febbraio inizierà l’atteso evento Unpacked 2016. Chi non sarà presente al Mobile World Congress di Barcellona per assistere dal vivo alla presentazione dei Galaxy S7 e S7 edge potrà seguire l’annuncio in diretta live dal sito Samsung. Quest’anno però c’è una novità: lo streaming sarà a 360 gradi e sarà possibile seguire l’evento da diverse angolazioni, utilizzando PC, smartphone o il visore Gear VR.

Gli utenti che useranno un computer dovranno semplicemente aprire nel browser la pagina Galaxy Unpacked e scegliere una delle quattro posizioni (stage 1, stage 2, stage 3 o auditorium). Chi invece vuole seguire l’annuncio dal proprio smartphone deve prima scaricare e installare dagli store Google e Apple l’applicazione Unpacked 360 View che permette di scegliere l’angolazione preferita attraverso una chiara interfaccia. L’ultima opzione richiede il visore Gear VR, uno smartphone compatibile (Galaxy S6, S6 edge, S6 edge+, Note 4 e Note 5) e la stessa app precedente, disponibile però sullo store di Oculus.

Galaxy S7 Unpacked 2016 VR

All’inizio del mese, Samsung aveva pubblicato un teaser che annunciava l’evento Unpacked 2016. Sul canale YouTube del produttore coreano è ora presente il video completo che mostra i principali dispositivi presentati fino ad oggi, dal primo telefono SH-100 al Galaxy S6 edge.

Del Galaxy S7 si conoscono ormai quasi tutte le caratteristiche, alcune delle quali confermate dalla stessa Samsung, come la resistenza all’acqua. Nelle ultime ore diverse immagini mostrano la differenza di dimensioni tra i due modelli e il profilo inferiore del Galaxy S7 edge con la porta micro USB (dunque niente USB Type-C). Anche gli operatori telefonici sono già pronti a mostrare i nuovi smartphone. Three UK, ad esempio, avvierà le consegne tre giorni prima del previsto (11 marzo).

Commenta e partecipa alle discussioni