QR code per la pagina originale

Telegram: 100 milioni di utenti al mese

Telegram festeggia due importanti traguardi: 100 milioni di utenti attivi al mese e 15 miliardi di messaggi inviati al giorno.

,

Pavel Durov, co-fondatore e CEO di Telegram, ha comunicato al Mobile World Congress di Barcellona che il servizio di messaggistica ha superato i 100 milioni di utenti attivi al mese. Il principale concorrente, ovvero WhatsApp, è inavvicinabile, ma si tratta di un traguardo molto importante per un’applicazione mobile disponibile solo dal 2013 e per un’azienda che non dispone delle risorse economiche di Facebook.

La popolarità di Telegram è cresciuta enormemente negli ultimi anni, anche grazie agli “errori” di WhatsApp. Esattamente due anni fa, il servizio di messaggistica più utilizzato al mondo ha subito un blackout di quattro ore. Gli utenti hanno subito scelto Telegram come valida alternativa, tanto da consentire una sua capillare diffusione, nonostante fosse inizialmente disponibile solo in tre lingue (inglese, russo e spagnolo). A dicembre 2015, il servizio russo ha ricevuto un altro “regalo”, questa volta da un giudice brasiliano che ha bloccato l’accesso a WhatsApp.

Il CEO ha snocciolato altri due numeri durante il suo keynote: 350.000 nuovi utenti al giorno e 15 miliardi di messaggi inviati al giorno. Il successo di Telegram non è unicamente basato sulle défaillance di WhatsApp, ma soprattutto sulle numerose funzionalità esclusive che mancano nell’app rivale. Innanzitutto è open source, quindi le API e il protocollo MTProto sono accessibili a tutti. Il principale punto di forza è la sicurezza: Telegram sfrutta la crittografia end-to-end per le chat segrete e i messaggi possono essere cancellati dopo un intervallo di tempo prefissato (anche sullo smartphone del destinatario). L’app aveva infine un altro vantaggio, ovvero la completa gratuità, ma recentemente anche WhatsApp ha eliminato l’abbonamento annuale.

L’ultimo aggiornamento, distribuito circa due settimane fa, ha introdotto diverse novità, tra cui le chat segrete 3.0, la possibilità di registrare e ascoltare i messaggi vocali avvicinando lo smartphone all’orecchio e un nuovo editor per le immagini.

Fonte: Telegram • Via: Telegram • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni