QR code per la pagina originale

Le raccomandate si ritirano online

Nexive rivoluziona la raccomandata; ad aprile partirà il nuovo servizio di giacenza online dove le raccomandate si riceveranno sul web.

,

Presto gli italiani potranno dire addio alle lunghe code in posta per ritirare le raccomandate che non sono riusciti a ricevere a casa. Questo che per molti italiani potrebbe sembrare una sorta di “miracolo”, sarà possibile grazie a Nexive, noto operatore postale italiano e la startup tNotice. Nexive, dunque, ha annunciato che ad aprile lancerà la prima raccomandata con giacenza digitale, una novità che rivoluzionerà tempi e modalità del rapporto tra cittadini, aziende e pubblica amministrazione, in linea con gli obiettivi di semplificazione e diffusione della cultura digitale previsti dall’Agenda Digitale italiana e con le attuali riforme.

Il funzionamento della raccomandata con giacenza digitale è, in realtà, estremamente semplice. In caso di assenza del destinatario, il postino lascerà un avviso di giacenza indicante sia un luogo fisico per il ritiro, sia un codice pin per accedere alla raccomandata via web. Il destinatario potrà autonomamente decidere se scaricare online la propria raccomandata, e in tal caso l’accesso al sito sarà tracciato confermandone la presa in carico, oppure se recuperare materialmente la busta presso il luogo di giacenza, come si fa tradizionalmente già oggi.

Le raccomandate si ritirano online

Le raccomandate si ritirano online

La sicurezza è garantita in tutte le fasi del processo. Il codice pin, generato in automatico come per i servizi bancari, può essere utilizzato per un solo ritiro e si blocca al terzo tentativo di errore. La connessione sul web è protetta con crittografia di ultima generazione, l’accesso al sito richiede l’autenticazione tramite username e password o tramite SMS di verifica sul telefonino e l’avvenuto ritiro viene confermato dall’utente tramite l’apposizione di una firma elettronica avanzata, senza necessità di dispositivi extra.

La tracciabilità della spedizione in formato elettronico e la consegna con firma elettronica consentono di attribuire al nuovo strumento lo stesso valore legale associato alla tradizionale raccomandata con ricevuta di ritorno.

Da aprile, dunque, la gestione della corrispondenza più importante risulterà molto semplificata. Basta code, basta stress e basta tempo perso alle poste per ritirare le raccomandate. Finalmente, la gestione delle missive risulterà molto più snella ed agile rendendo la gestione della giornata molto più semplice e produttiva.

Notizie su: ,