QR code per la pagina originale

Slack avvia i test per le chiamate audio e video

Slack ha annunciato la roadmap futura che prevede il supporto per le chiamate vocali e le videochiamate (singole e di gruppo) su tutti i dispositivi.

,

Durante una conferenza organizzata a San Francisco, la startup californiana ha illustrato la roadmap del servizio di messaggistica aziendale. Nelle varie versioni di Slack verrà attivato il supporto per chiamate vocali e videochiamate, funzionalità basate sulla tecnologia di Screenhero, acquisita a fine gennaio 2015. Meno di un mese fa, l’azienda aveva annunciato una partnership con Skype che prevede l’integrazione con il noto servizio VoIP di Microsoft.

Slack è un client dedicato alle comunicazioni tra i team di lavoro, ispirato alle storiche IRC (Internet Relay Chat). L’interfaccia delle app è infatti organizzata in canali pubblici e privati, suddivisi per argomento, nei quali gli utenti possono scambiare messaggi e condividere file. Il servizio viene oggi utilizzato da oltre 2,3 milioni di persone al giorno, ma l’obiettivo è incrementare questo numero aggiungendo funzionalità che possano migliorare la produttività e la collaborazione.

La roadmap prevede innanzitutto il supporto per le chiamate vocale su desktop. Successivamente, la feature verrà estesa a tutti i dispositivi e a tutte le app. Le videochiamate arriveranno in un secondo momento. Slack migliorerà inoltre i tool di formattazione del testo, offrendo un editor WYSIWYG, e la funzione di ricerca per consentire agli utenti di trovare rapidamente file e altri contenuti. Gli Shared Channels, infine, permetteranno la comunicazione tra i vari team dell’azienda.

Slack comunicherà altri dettagli nelle prossime settimane, in modo da ricevere i feedback dagli utenti. Tra le aziende che usano il servizio c’è anche il Jet Propulsion Lab della NASA.

Fonte: TechCrunch • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni