QR code per la pagina originale

Apre ad Amsterdam il primo cinema VR

Una sala cinema per la realtà virtuale, la prima al mondo del suo genere, ha aperto i battenti nella capitale olandese: il biglietto costa 12,50 euro.

,

Sul fatto che la realtà virtuale sia la “next big thing” ci sono ben pochi dubbi: l’ennesima conferma è arrivata dai padiglioni del Mobile World Congress 2016, dove sono stati avvistati visori e dispositivi in ogni angolo. Per capire quali siano le reali potenzialità della tecnologia si segnala un’iniziativa messa in campo ad Amsterdam, dove ha aperto i battenti quello che a tutti gli effetti può essere definito come il primo cinema VR al mondo.

A realizzarlo il team &samhoud media. Come funziona è presto spiegato: anziché sedersi di fronte ad uno schermo, gli spettatori indossano un Samsung Gear VR con all’interno uno smartphone Galaxy S6, mentre il comparto audio è riprodotto da cuffie Sennheiser. Per poter ruotare a piacimento il punto di osservazione, le tradizionali poltrone sono sostituite da sedie in grado di girare a 360 gradi. Ogni pellicola ha una durata inferiore rispetto ad un tradizionale lungometraggio (circa 30 minuti), poiché osservare per un tempo prolungato un display a pochi centimetri dagli occhi può causare fastidi come mal di testa o nausea.

Per quanto riguarda l’offerta di contenuti, al momento è limitata ad un tour della città di New York filmato dall’alto, ad un concerto degli U2 e ad una produzione horror. Il catalogo, però, si arricchirà presto di numerose new entry. Il prezzo del biglietto è 12,50 euro, superiore rispetto alla media dei cinema, ma non eccessivo se si considera quanto l’esperienza sia inedita. Il team responsabile del progetto ha già sperimentato la formula in passato con alcune iniziative temporanee in Germania, in Svizzera e in Olanda, ma quella di Amsterdam è la prima sala permanente di questo tipo. Per il futuro è in programma l’apertura di altri spazi simili a Londra, Parigi, Berlino e Madrid.

Commenta e partecipa alle discussioni