QR code per la pagina originale

iPhone 7 e iPhone SE: nuove custodie online

Esplode online la mania delle custodie di iPhone 5se e iPhone 7: i produttori di terze parti, tuttavia, non si saranno lanciati in scommesse poco sicure?

,

I primi esemplari sono apparsi online qualche giorno fa ma, evidentemente, si trattava solamente della punta dell’iceberg. In poco meno di 24 ore, infatti, è esplosa online la mania delle custodie di iPhone 7 e iPhone SE, tanto che ormai i prodotti disponibili raggiungono le centinaia. Tutti provengono da produttori asiatici, i quali hanno probabilmente deciso di scommettere sui rumor e gli schemi di design comparsi online nelle scorse settimane.

Quello della produzione anzitempo di custodie per iPhone non è di certo una novità. Da diversi anni, infatti, molti produttori di terze parti si organizzano con largo anticipo rispetto al lancio ufficiale Apple, sia per strappare qualche condivisione virale, sia per battere i competitor sul tempo. E questa tornata non fa differenza, sia per iPhone SE che per iPhone 7.

Per quanto riguarda iPhone 5se, il device da 4 pollici che Apple potrebbe presentare il prossimo 21 marzo, non stupisce i produttori siano già particolarmente attivi. Con il lancio alle porte, infatti, la scommessa è battere sul tempo sia l’azienda di Cupertino che i consumatori. Due i grandi gruppi di custodie apparse online: il primo con fattezze simili a iPhone 5S, il secondo più simile a iPhone 6. Non è infatti ancora dato ben sapere a quale dei due smartphone il dispositivo somiglierà, anche se la seconda delle ipotesi rimane quella più probabile. Nessuna novità, invece, sul fronte hardware rispetto a quanto già emerso: iPhone 5se sarà probabilmente dotato di un chipset della famiglia A9 abbinato a 1 GB di RAM, quindi a un circuito NFC per Apple Pay, una fotocamera da 8 o 12 megapixel e storage da 16 a 64 GB.

Ben più premature, invece, sono le custodie di iPhone 7, considerato come il device non vedrà la luce prima di settembre. Le fattezze estetiche non sono per nulla note, quindi quella dei produttori è una vera e propria scommessa, che potrebbe anche tradursi in un tonfo. È noto come il device sarà probabilmente più sottile rispetto a iPhone 6S, tanto da non ospitare un jack delle cuffie da 3,5 millimetri, sostituito da un audio dirottato su porta Lightning. Altra scommessa è quella della fotocamera: potrebbero essere lanciate versioni diverse del terminale, infatti, sia con obiettivo classico che con doppia fotocamera dotata di tecnologia LynX. Mancano ancora molti mesi, però, per scoprire se le terze parti dedite agli accessori abbiano davvero avuto uno sguardo lungimirante.

Commenta e partecipa alle discussioni