QR code per la pagina originale

Nest aggiorna le app con gli account familiari

Nest ha rilasciato le nuove app per iOS e Android introducendo i Family Accounts e la funzionalità Home/Away Assist che rileva la presenza delle persone.

,

Nest ha rilasciato nuove versioni delle app per iOS e Android che permettono il controllo dei dispositivi in maniera più intelligente. L’azienda, acquisita da Google due anni fa, ha introdotto gli account familiari e una funzionalità che consente l’attivazione/disattivazione automatica del termostato, del rilevatore di fumo e della videocamera di sicurezza. Nest 5.3 per iOS e Android sono già disponibili sugli store di Apple e Google.

I dispositivi per la smart home, in particolare quelli che regolano la temperatura interna e verificano la presenza di persone estranee, devono conoscere chi si trova in casa per evitare sprechi di energia e falsi allarmi. Dato che l’abitazione viene condivisa con altre persone, Nest ha aggiunto i Family Accounts. L’ultima versione dell’app permette di impostare fino a 10 account, evitando così la condivisione di login o password. Tutti i componenti della famiglia possono controllare il Nest Thermostat, ricevere notifiche dal Nest Protect e vedere cosa succede in casa con la Nest Cam.

La seconda novità è più interessante. Molti prodotti usano il geofencing per tracciare lo smartphone e determinare se l’utente si trova in casa. Questa soluzione non è ottimale perché non tiene conto delle altre persone presenti nell’abitazione. La funzionalità Home/Away Assist, invece, sfrutta gli algoritmi di apprendimento e i sensori integrati nei dispositivi Nest per verificare se qualcuno è in casa. Home/Away Assist utilizza anche la posizione degli smartphone in combinazione con i Family Accounts. Ad esempio, il termostato abbassa la temperatura e la Nest Cam si accende se tutti i membri della famiglia sono fuori casa.

L’azienda sottolinea che i prodotti non tracciano l’utente (Home/Away Assist deve solo sapere se c’è qualcuno in casa). Le informazioni vengono conservate in modo sicuro e le connessioni avvengono in forma cifrata. Dato che la piattaforma Nest è aperta agli sviluppatori di terze parti, le nuove funzionalità possono essere sfruttate da altri prodotti per la smart home.

Fonte: Nest • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni